E’ stato presentato ad Austin il nuovo regolamento F1 per il 2021. Tra innovazioni e attenzioni all’ambiente; team e piloti si esprimono su questi nuovi punti che aprono le porte alla nuova era della F1.

Nuovo Regolamento F1 – Dopo l’ufficialità del nuovo regolamento F1 per il 2021, team e piloti hanno fatto sentire il loro parere riguardo le nuove regole stabilite. Tra critiche e apprezzamenti si sta entrando nella nuova era della Formula 1.

Nuovo regolamento F1 – Le dichiarazioni dei team

I team principal di Ferrari e Mercedes hanno due opinione differenti riguardo il nuovo regolamento, Toto Wolff, della Mercedes ha affermato di avere molti dubbi sul nuovo regolamento, partendo dal parco chiuso del venerdì e quindi il divieto di modificare gli assetti durante le libere. Mattia Binotto, della Ferrari non si è molto sbilanciato rispetto i vari punti proposti, anzi ha sottolineato che questo è solo un punto di partenza e che la strada intrapresa è quella giusta.

Nuovo regolamento F1
Tema Principal – Photo Credit : FIA Official Twitter Account

Le dichiarazioni di Toto Wolff :

Non riusciamo a comprendere ad esempio la regola del parc ferme già dalla giornata del venerdì. Siamo in Formula 1, la categoria regina del motorsport è impensabile vietare di modificare gli assetti durante le prove libere per trovare il bilanciamento ideale. Neanche nelle formule minori, dove il budget è un vincolo ancor più importante, viene impedito di intervenire sulle monoposto.”

Le parole di Mattia Binotto :

Abbiamo votato a favore, quindi siamo contenti della nuova serie di regolamenti e siamo convinti che sia la strada giusta da percorrere. Il nostro sport deve essere più sostenibile, anche verde, ne siamo tutti consapevoli. Quindi c’è ancora molto su cui lavorare. Finora abbiamo collaborato bene con FIA e Formula Uno, ma c’è ancora molto da fare”.

Nuovo regolamento F1 – Le dichiarazioni dei piloti

Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo si sono espressi sul problema delle monoposto più pesanti e quindi più lente poi in pista,ma tutto sommato i due piloti non hanno avuto critiche rispetto al nuovo regolamento. Vediamo insieme le loro parole:

Non penso che tre, quattro o cinque secondi faranno alcuna differenza. Se prendi le qualifiche, sì, saremo più veloci. Ma se si raffrontano già le qualifiche e la gara, andiamo già cinque o sei secondi più lenti con il pieno e tutto il resto. Penso che andando anche 10 secondi più lenti, se le gare saranno divertenti, a nessuno importerà“. Mentre l’australiano della Renault ha così dichiarato : Non mi importa. Penso che l’anno più divertente che ho vissuto in F1 sia stato il 2014. E le macchine erano otto secondi più lente rispetto ad oggi. Io preferirei avere belle gare piuttosto che record sul giro secco. Perciò sono d’accordo ad essere tre secondi più lenti“.

Nuovo regolamento F1
Daniel Ricciardo – Photo Credit : Renault F1 Official Twitter Account

Diverso invece è il discorso di Sebastian Vettel, il tedesco della Ferrari non è molto convinto del nuovo regolamento e ha criticato alcuni punti, come il motore e l’aumento del peso delle monoposto; vediamo insieme le parole di Vettel :

“Mi sarebbe piaciuto che le nuove regole prevedessero un nuovo motore; un V12? Beh, un motore più sensato e rilevante per per le macchine stradali. Se potesse essere un V12, cosa di cui dubito, sarebbe anche meglio. Ma vedremo. È piuttosto chiaro che il motore sarà lo stesso che abbiamo anche adesso”. Concludendo infine – Persone diverse, interessi diversi. La tendenza sul peso è una decisione sbagliata per me

Nuovo regolamento F1
Sebastian Vettel – Photo Credit : Official Twitter Account

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA