Attualità

Omicron: affondano le borse in Asia con ripercussioni su Europa e Usa

Adv
Adv

La variante Omicron mette paura. Le borse affondano in tutto il mondo per la nuova ondata Covid e per le parole del Ceo di Moderna, Bancel.

La situazione asiatiaca

In Giappone, come annunciato nella giornata di ieri, il governo ha chiuso le frontiere aperte appena tre settimane fa agli stranieri. Il rischio della nuova variante Covid Omicron ha destabilizzato il Sol Levante tanto da prendere duri provvedimenti al fine di limitare i nuovi casi. “Vietiamo tutti i (nuovi) ingressi di cittadini stranieri provenienti da tutto il mondo dal 30 novembre”, ha dichiarato il primo ministro Fumio Kishida. A risentirne sono state anche le borse con Tokyo che ha chiuso in calo dell’1,6% e Seul del 2,4%. Hong Kong, ancora aperta, cede l’1,9%, mentre Shanghai e Shenzhen limitano i cali allo 0,2%.

Il crollo delle borse europee

In Usa cadono le borse di Wall Street, con il Dow Jones che cede l’1%. Apertura in forte ribasso anche per le Borse europee, con l’indice Ftse Mib che ha avviato le contrattazioni in calo dell’1,46%, a 25.661 punti, a Londra l’indice Ftse 100 cede l’1,04% a 7.035 punti, a Francoforte il Dax perde l’1,07% a 15.117 punti mentre a Parigi il Cac 40 arretra dell’1,43% a 6.679 punti. A far cadere le borse è stato anche l’effetto domino provocato dalle parole di Stephane Bancel, Ceo di Moderna. Bancel ha dichiarato al Financial Times di attendersi un sostanziale calo dell’efficacia dei vaccini e una lunga procedura per trovare vaccini validi a contrastare la nuova variante. Il timore si è riversato anche sul settore economico-finanziario con il crollo delle borse come succitato.

Lorenzo Tassi

Seguici anche su https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button