Golf

Pablo Martin Benavides: che fine ha fatto?

Adv

Dopo tre vittorie sul Tour di cui una da dilettante, di Pablo Martin si sono perse le tracce. Ecco nel dettaglio il suo lento declino…

Pablo Martin: La carriera da dilettante

Da dilettante prima ancora di compiere 20 anni Pablo Martin si è subito fatto notare vincendo la Porter Cup nel 2005 e ricevendo il premio Haskins Award nel 2006 risultando il miglior giocatore di college a livello mondiale. A vincere questo titolo ci sono giocatori del calibro di Tiger Woods, Matt Kuchar, Luke Donald, Hunter Mahan e Justin Thomas, non proprio giocatori di seconda fascia. Nel frattempo studia presso la Oklahoma State University negli Stati Uniti. Nel 2007 riesce a vincere da dilettante l’Estoril Open de Portugal, diventando il primo Amateur a farlo sullo European Tour.

Pablo Martin (Credit: Zimbio.com)

Altre due vittorie

Purtroppo dopo l’exploit della vittoria in Portogallo, Pablo Martin fatica nei due anni successivi, dove guadagna solamente un top ten e salva la carta per pochissimo per la stagione 2010. L’inizio di questa è fantastico: vittoria all’Alfred Dunhill Championship. Grazie a questo trofeo diventa il primo giocatore a riuscire a vincere sullo European Tour sia da dilettante che da professionista. L’anno successivo riesce nell’impresa di difendere il titolo in Sudafrica, portando a tre le vittorie sul Tour.

Risultati immagini per pablo martin alfred dunhill
Pablo Martin con l’Alfred Dunhill Championship
Photo credits: www.editioncnn.com

Il declino

Dopo la vittoria in Sudafrica per Pablo arriva un declino lento che lo porta prima a perdere la carta, così da essere costretto a giocare sempre meno tornei sullo European Tour, alternandosi sul Challenge. Il 2017 è l’ultimo anno in cui gareggia, sul Challenge gioca 6 gare, dove manca 3 tagli. Dopodiché smette completamente di gareggiare. L’ultima apparizione sul Tour maggiore è nel torneo da lui vinto due volte: l’Alfred Dunhill Championship in Sudafrica dove manca purtroppo il taglio.

Questo è stato la lenta (ed inspiegabile) discesa di un campione che poteva essere ma che non è stato, salvo un ritorno che ormai rimane insperato. L’unico dato a suo favore può essere l’età: a 33 anni con il suo talento potrebbe sicuramente riprovarci.

Per altri articoli sul golf cliccate qui.

Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

Adv
Adv

Andrea Demolli

Ossessionato dal golf, rapito dallo yoga, appassionato di corsa, bici e kickbox. Quando non faccio sport mi diverto a scrivere qualche articolo.
Adv
Back to top button