Calcio

Palermo, c’è voglia di guardare al futuro

In questo periodo di quarantena è complicato parlare di calcio giocato, sia perché gli argomenti latitano, sia perché potrebbe essere ingiusto nei confronti di chi sta lottando faccia a faccia col Covid-19. I progetti, però, non possono di certo fermarsi davanti ad un virus, soprattutto se vengono sospinti da un’intera città che non ha voglia di restare un anno in più nei dilettanti. Il Palermo, in qualsiasi modo, vuole questa promozione (quasi) conquistata sul campo. Di Piazza, Sagramola e anche Ficarrotta hanno parlato del futuro rosanero, nella settimana in cui si è capito qualcosa in più sul possibile ritorno in campo.

Le parole del vicepresidente Di Piazza

Il vicepresidente dell’SSD Palermo Calcio, Tony Di Piazza, in settimana è stato intervistato da Il Corriere dello Sport. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni: “Il mio sogno, col Palermo, è arrivare in serie A. Alle nostre spalle spingono migliaia di tifosi. Certo mi sembrerebbe presuntuoso affermare che saremo la Juventus della Sicilia. Da imprenditore, vedo un Palermo come l’Atalanta, che ammiro. Modello da copiare, la dimostrazione che con una programmazione seria, mirata, competente e con l’allenatore giusto, si riescono a fare grandi cose. Con Mirri, avevamo creato un piano di triennale, con l’obiettivo di portare il Palermo in A, fermo restando che di A mentre attendiamo l’esito di questa stagione, mi sembra prematuro”.

Sagramola: “Va bene anche giocare a porte chiuse”

Anche l’amministratore delegato del Palermo, Rinaldo Sagramola, ha parlato a Il Corriere dello Sport. Queste alcune delle battute più importanti: “Ancora non sappiamo se le attività sportive rientreranno fra quelle cui sarà consentita una graduale ripartenza. Dobbiamo comunque essere pronti alla fase dueCredo sia giusto porsi la domanda perché il calcio nel nostro Paese svolge un ruolo economicamente ed anche socialmente importante. Non sarebbe bello giocare a porte chiuse, ma se questo servisse a dare un senso a una stagione già disputata per tre quarti, diremmo di sì“.

Luca Ficarrotta: “Al Palermo per tanti anni”

Il rosanero Luca Ficarrotta ha parlato ai canali ufficiali della società. Queste alcune delle sue parole: “Noi vorremmo ricominciare al più presto e centrare l’unico obiettivo, dimostrando sul campo di essere la squadra più forte. Non credo che l’ipotesi playoff per concludere anticipatamente i campionati sia una soluzione opportuna mentre la disputa delle gare a porte chiuse potrebbe essere una precauzione necessaria, con enorme rammarico. Il mio grande desiderio è quello di chiudere la carriera a Palermo, spero di avere la possibilità di dimostrare il mio valore guadagnandomi la riconferma. Vestire la maglia rosanero era il sogno della mia vita, il punto più alto della mia carriera. Vorrei continuare questa fantastica avventura”.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button