Calcio

Palermo-Padova, finale Playoff Serie C: l’andata e il percorso delle squadre

Una corsa infinita alla Serie B che si conclude oggi col ritorno della finale playoff. Palermo-Padova è la conclusione del percorso delle due squadre e l’ultimo sforzo per coronare una lunghissima stagione. Con un “Renzo Barbera” che promette spettacolo, il Palermo è forte anche dell’1-0 strappato all’andata a Padova. Il calcio d’inizio di Palermo-Padova sarà per le 21.15, con la partita che verrà trasmessa su Eleven Sports, Rai 2, Rai Italia e Sky.

Palermo-Padova, la partita d’andata

La gara di andata tra Padova e Palermo è stato un incontro ricco di emozioni. Con un “Euganeo” strapieno, il Padova parte subito forte, sorretta dai tifosi, ma si fa imbucare subito all’undicesimo minuto: rimpallo vincente di Valente che riesce a mettere in mezzo per Floriano, che capisce le intenzioni del compagno, anticipa tre difensori e mette in rete. Al ventiquattresimo cavalcata di Giron che intercetta un passaggio al limite della sua area e parte in contropiede. Dopo una corsa di 60 metri, mette una buona palla in mezzo che, però, Brunori manda di poco a lato.

Il Padova si rende pericoloso al ventinovesimo minuto: cross dalla trequarti, Massolo sbaglia l’uscita e viene anticipato di testa da Chiricò, il pallone viaggia verso la porta sguarnita ma Marconi in rovesciata salva incredibilmente sulla linea. Al trentatreesimo ancora Palermo vicino al raddoppio, bravo Donnarumma ad allungarsi sulla sua destra e mettere in angolo. Il Padova va vicino al pareggio al quarantunesimo, quando Santini salta indisturbato sugli sviluppi di un corner ma manda di pochissimo a lato.

Nel secondo tempo c’è subito una occasione per Chiricò che spedisce alto, ma è il Palermo a far tremare il Padova con il palo preso in rovesciata da Luperini. Il Padova ci prova ancora con Chiricò e Jelenic, che però non riescono ad essere precisi. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della gara.

La stagione delle due squadre

Il Padova ha vissuto una estenuante rincorsa per tutta la stagione, nel tentativo di recuperare il Sudtirol. Questa continua ricerca di punti l’hanno portata ad un ottimo secondo posto con ben 85 punti, frutto di 25 vittorie, 10 pareggi e soltanto 3 sconfitte.

Arrivata ai playoff dal secondo turno nazionale, grazie al secondo posto conquistato, ha eliminato la Juventus U23 solo grazie al miglior piazzamento stagionale, con le sfide terminate con il risultato complessivo di 1-1. Quindi niente supplementari nè rigori, ma una regola atta a valorizzare il miglior rendimento durante il campionato. In semifinale hanno eliminato il Catanzaro grazie ad un gol di Chiricò al 96′, che grazie a questa rete è diventato il capocannoniere della squadra con 12 gol, che ha portato il risultato sul 2-1, dopo lo 0-0 dell’andata.

Il Palermo ha conquistato un ottimo terzo posto con 66 punti grazie alle 18 vittorie, i 12 pareggi e le 6 sconfitte. Con il Bari irraggiungibile a 75, le altre squadre hanno lottato fino alla fine per un posto privilegiato in ottica playoff.

Il terzo posto ha fatto entrare in scena il Palermo al primo turno nazionale, imponendosi sulla Triestina col complessivo di 3-2 grazie al gol di Luperini nel recupero. Successivamente, il Palermo ha eliminato la Virtus Entella col complessivo di 4-3, dopo essersi ritrovato sotto al ritorno per 2-0 ed aver acciuffato il pareggio in 5 minuti e la vittoria in semifinale con la FeralpiSalò per 4-0.

Matteo Castro

Articolo precedente

Adv

Related Articles

Back to top button