AttualitàCronaca

Papa Francesco invita alla preghiera ed al digiuno

Durante l’udienza generale, trasmessa in streaming dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico, a Roma, Papa Francesco, ha invitato i credenti di tutte le religioni a pregare oggi, 14 maggio 2020. In questo modo Papa Bergoglio intende chiedere a Dio la pace per il mondo e la fine della pandemia. Inoltre il Pontefice auspica un rinnovato spirito di penitenza e la conversione delle nostre anime. Papa Francesco chiede una giornata di preghiera e dedica oggi giovedì 14 maggio al raccoglimento, al digiuno, ed alle opere di carità.

Papa Francesco chiama tutti alla preghiera

In un momento storico cosi drammatico per l’intero pianeta, Papa Francesco ha accolto l’invito dell’Alto Comitato per la Fratellanza Umana, ad unirci come fratelli per chiedere al Signore di salvare il mondo dalla pandemia. Il Vescovo di Roma, Jorge Mario Bergoglio, l’83enne Pontefice argentino cita San Francesco d’Assisi. Questa è la giornata in cui le religioni si uniscono in preghiera per chiedere la fine dell’epidemia di coronavirus. “Tutti siamo fratelli, diceva San Francesco: “tutti fratelli”, poi aggiunge:

Papa Francesco ph. credit: Web
Papa Francesco ph. credit: Web

Per questo, uomini e donne di ogni confessione religiosa, ci uniamo nella preghiera e nella penitenza, per chiedere la grazia della guarigione.

La fede religiosa ci unisce tutti

Le persone di tutto il mondo sono invitate a mettere tutte le loro differenze da parte e a venirsi incontro in questa giornata cosi speciale. Il giudice Mohamed Abdel Salam, Segretario generale del Comitato (HCHF), ha affermato che:


Assistere all’unione di tutti credenti in preghiera e nell’invocazione per la fine della pandemia costituisce la realizzazione del sogno per una vera unità universale del genere umano.

Seguici su:

Facebook

Instagram

Twitter

Back to top button