14.8 C
Roma
Aprile 14, 2021, mercoledì

Parolandia, frasi per gioco

- Advertisement -

Frasi per gioco. Un sottotitolo che si addice parecchio a Parolandia, un gioco di Emanuele Pessi e Clara Fadda, e edito dalla Creativamente. Un gioco interamente Made in Italy, che quest’anno diventa maggiorenne e che per questo motivo gli è stata data una nuova veste grafica, dei componenti migliorati e un piccolo twist in più. Vediamoli insieme.

I nuovi componenti di Parolandia

Il gioco si compone di 252 pezzi di puzzle in spugna con la parte superiore plastificata, più due dadi personalizzati e un sacchetto di tela. Seppur semplici, sono estremamente gradevoli al tatto e resistenti. Io sono molto rozzo nei modi, rompo facilmente le cose: ma questi pezzi di puzzle si sono dimostrati resistere pure a me. I dadi e il sacchetto di tela sono di ottima fattura, ma d’altronde lo sapevamo: quando siamo andati in visita alla sede abbiamo potuto apprezzare la qualità dei fornitori italiani con cui Creativamente produce i suoi giochi.

Anche il regolamento è chiaro e aiuta a capire cosa è valido e cosa non lo è. Abbiamo avuto un paio di dubbi su quanto “surreali” potessero essere le frasi, ma alla fine abbiamo lasciato correre.

Giochiamo con le frasi di Parolandia

Eh sì: perché lo scopo del gioco di Parolandia è quello di comporre le frasi più lunghe possibili, sfruttando quelle degli altri e rimanendo comunque grammaticalmente corretti. Si potrebbe dire che è uno Scarabeo con le parole invece che con le lettere, ma qui la griglia è completamente libera e il dado che guida la pesca delle parole puzzle raramente ti lascia a bocca asciutta. Ne risulta quindi un gioco molto spensierato e allegro, con frasi del tipo “il pompiere timido e pauroso non voleva mettere il costume a pannolino” (Non vi dico le risate). Nonostante sembri un gioco pensato per bambini, io e mia moglie ci siamo divertiti come matti in due a vedere chi riusciva a fare la frase più bizzarra. No, non ho vinto.

Il risultato finale della nostra partita a Parolandia. Fonte: Fanny Bagno

Questo gioco arriva fino ad 8 giocatori, ma i turni potrebbero sembrare lunghi in tanti, per il target che si pone. Se vi sembra così, noi abbiamo optato per iniziare a comporre le nostre frasi durante i turni degli altri (o almeno pensarci, visto che la frase degli altri potrebbe tornarci utile e farci fare più punti). Così il gioco scorre fluido. Invece per la durata generale del gioco non c’è problema, perchè il gioco finisce una volta raggiunta una soglia di punti che può essere decisa dai giocatori e quindi potete regolare la durata della vostra partita a piacimento.

Si possono anche dare punti bonus alle frasi più divertenti, a scelta dei giocatori: e secondo me questa è una scelta vincente che contribuisce alla spensieratezza e allegria che caratterizzano il titolo.

Conclusioni

Parolandia quindi è per me un titolo vincente: riesce in quello che promette fin dalla scatola nel donare allegria e semplice divertimento. Astenersi giocatori ultracompetitivi o che cercano qualcosa di iperbilanciato – non è il suo scopo. Invece, nel portare un sorriso a tutti e nell’insegnare intanto come si compongono frasi in italiano è una scelta vincente. L’età minima consigliata è 7 anni, e noi ci sentiamo di supportare questo consiglio.

Buon divertimento!

Seguici su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Stefano Nicotrahttp://www.metropolitanmagazine.it
Programmatore, marito, appassionato di giochi con una forte fede che pensa di essere divertente. Gli dicono di scrivere, lui in realtà parla di sè stesso. Se poi quello che c'è scritto sembra fatto apposta per voi, allora si ritiene soddisfatto.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -