Il Crotone ufficializza un grande rinforzo per la difesa: è ufficiale l’ingaggio di Pedro Pereira dal Benfica. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto. Portoghese, classe 1998, nonostante la giovane età è già un esperto del nostro campionato: ha giocato, infatti, con le maglie di Sampdoria (dal 2015 al 2017) e Genoa (2018-2019). Esordì nel massimo campionato nel 2015 sotto la guida dell’allora tecnico blucerchiato Walter Zenga.

Pedro Pereira al Crotone (Getty Images)
Pedro Pereira al Crotone (Getty Images)

Non solo Pedro Pereira: tentativo per Luperto

Vanta diverse presenze in tutte le nazionali minori portoghesi, dall’Under-15 all’Under-20. Terzino dotato di un’ottima tecnica e velocità, abile sia in fase di copertura che di spinta, si tratta di un tassello importante per mister Stroppa per dare manforte al reparto difensivo, apparso particolarmente in affanno alla prima di campionato contro il Genoa, nella quale Cordaz e compagni hanno subito ben quattro reti.

Il presidente Vrenna, riporta calciomercato.com, ha parlato ancora una volta di Sebastiano Luperto del Napoli. La volontà del è quella di portare in maglia rossoblu il centrale partenopeo, in modo da completare e rinforzare ulteriormente la difesa. Molto dipenderà, stando alle parole del presidente, da che mercato faranno gli azzurri di Aurelio De Laurentiis, soprattutto in entrata. C’è fiducia per una risposta positiva.

Messias: testa al Milan

Dopo un esordio da dimenticare, gli Squali hanno ripreso ad allenarsi per preparare al meglio la prossima gara, sulla carta pericolosissima: allo Scida arriva il Milan di Zlatan Ibrahimovic, una delle squadre più in forma del momento dal dopo lockdown. Ai microfoni de ilRossoBlu ha parlato Junior Messias dopo la gara persa col Genoa:

“Dobbiamo ripartire dalle cose buone, sapevamo bene che questa è la Serie A. Dobbiamo rialzare la testa e pensare alla prossima partita contro il Milan. Ci sarà bisogno di concentrazione e dovremo cercare di fare la nostra partita”.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA