Fatto increscioso nella penultima partita del girone di Europea League tra i turchi ed i giallorossi. Ecco cosa è successo.

Scene che non vorremmo mai vedere su un campo di calcio, soprattutto a questi alti livelli. La Roma di Paulo Fonseca è, attualmente, di scena in Turchia contro l’Istanbul Basaksehir guidato da Okan Buruk. Durante lo svolgimento della partita, valevole per la quinta giornata della fase a gironi dell’Europa League, Lorenzo Pellegrini è stato vittima di un’aggressione da parte dei tifosi casalinghi. Ecco cosa è successo.

Pellegrini perde sangue prima del calcio d’angolo

I capitolini conducevano 3-0 contro il Basaksehir di Okan grazie alle reti, tutte nel primo tempo, realizzate da Veretout, Kluivert e Dzeko. Al minuto 57′, Pellegrini stava battendo un calcio d’angolo per la Roma ma, ad un certo punto, si è verificata l’incredibile aggressione: dagli spalti occupati da tifosi turchi è volato un oggetto contundente che ha ferito alla testa il numero sette dei giallorossi. Il calciatore romano è dovuto ricorrere all’intervento dei medici per bloccare la fuoriuscita di sangue. L’arbitro ha interrotto il gioco per qualche minuto prima di comandare la ripresa delle ostilità.

Brutti episodi che non vorremmo mai vedere su un campo di calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA