La prima giornata di Serie C del Perugia non è andata come i tifosi si aspettavano. Dopo l shock iniziale il grifo è riuscito a rialzarsi pareggiando 2-2. Mercoledì c’è la Coppa Italia ma è necessario mettere in atto alcuni colpi di mercato per rendere più stabile la squadra.

Fano shock, ma il Perugia si salva

Non è stato l’avvio di campionato che i tifosi del Perugia si aspettavano. Domenica il Fano ha dato del grandissimo filo da torcere al grifo che è riuscito a strappare solo un pareggio. Addirittura, ieri la Gazzetta dello Sport ha scritto “È un Perugia da brividi. Va sotto 2-0 con il Fano, ma riesce a pareggiare” aggiungendo poi “Terribile l’impatto del Perugia al ritorno in campo dopo la retrocessione dalla B, con il Fano che ha letteralmente dominato il primo tempo, chiudendolo sul doppio vantaggio e sfiorando pure il terzo gol.

E ancora “Impetuosa è stata però la reazione degli umbri nella ripresa, andando a prendersi un importante pareggio che, seppur non possa soddisfare le aspettative, va valutato con cautela, considerando che la squadra di Caserta è tuttora un cantiere“. Ai microfoni di Umbria TV il mister del grifo Caserta ha commentato a fine partita:

Purtroppo siamo partiti con il freno a mano tirato. Era la prima ufficiale e abbiamo avuto difficoltà. C’era la paura di provare le giocate. Contro il Perugia metteranno tutti qualcosa in più ma sono molto contento della reazione del secondo tempo. Questa è la serie C, il pericolo è sempre dietro l’angolo. Siamo partiti in ritardo e c’è da lavorare sodo. ma nella ripresa la squadra ha dimostrato di essere viva e ha lottato per rimettersi in pista. Ai tre centrocampisti chiedo di non dare punti di riferimento. Soprattutto quando non abbiamo la palla. Nel primo tempo non l’abbiamo fatto benissimo e ci ha messo in difficoltà l’uomo del Fano tra le linee. Nella ripresa abbiamo invece spinto di più e dobbiamo ripartire da qui per fare un campionato come merita questa piazza.”

perugia
Perugia, i tifosi aspettano una vittoria contro l’Ascoli – Credits: da Wikipedia

Domani la Coppa Italia: Ascoli-Perugia

Dopo il pareggio in campionato il Perugia torna però subito in campo. Domani, mercoledì alle ore 17 ad Ascoli va in scena il secondo turno della Coppa Italia 2020/21. Il match è Ascoli-Perugia, sfida molto interessante. E’ il primo match di coppa della stagione per entrambe e chi vince affronterà la vincente del match tra Brescia e Trapani in un match che sarà disputato il 28 ottobre.

Anche i bianconeri hanno cominciato nel week end passato il campionato di Serie B con un pareggio, proprio contro il Brescia, per 1-1. Data la differenza di categoria ci si potrebbe attendere la vittoria della squadra di Bertotto, ma spesso la Coppa Italia regala sorprese che fanno “saltare il banco”. C’è attesa dunque su entrambi i fronti per assistere ad uno dei match più interessanti di giornata.

Le parole di mister Caserta alla vigilia del match sono state (da perugiatoday.it):

La coppa non è un obiettivo primario per noi. […] questo impegno mi dà la possibilità di vedere all’opera qualche giocatore in più. Bisogna dare ai ragazzi il tempo necessario ad assimilare quello che io gli chiedo, però mi aspetto miglioramenti dal punto di vista fisico e tattico in tutti i reparti, perché con il Fano ci sono stati troppi errori. La gara di Ascoli ci ‘spezza’ la settimana ma darà la possibilità alla squadra di mettere minuti nelle gambe e acquisire un maggior ritmo partita

Grifo sul mercato, tra ufficialità e suggestioni

E’ di ieri la notizia ufficiale: Dimitrios Sounas è diventato un nuovo calciatore del Perugia. Il giocatore arriva dalla Reggina e di lui si era parlato molto nei giorni scorsi dato che il grifo lo puntava molto e da tanto. L’intenzione del giocatore era chiara, anche perchè nel suo ruolo in calabria era chiuso da Mastour, Bellomo e Rivas.

Altra ufficialità è quella del laterale classe ’92 ormai ex Teramo Cancellotti, accolto proprio oggi da una nota sul sito ufficiale del club. Si parlava da tempo del giocatore in quanto il Perugia era davvero intenzionato a prenderlo. Desideri esauditi, e chissà che il laterale non possa trovare spazio già domani.

In ottica entrate, Salvatore Elia è molto ricercato dalla società umbra che non è però l’unica. L’ex ala della Juve Stabia infatti è finita nel mirino di importanti club di Serie C. Secondo quanto riportato da SportChannel, l’attaccante esterno di proprietà dell’Atalanta piace al grifo, che dovrà battere la concorrenza di Padova e Avellino.

Nelle zone più avanzate del campo Mario Pacilli, fantasista classe ‘87, potrebbe fare al caso umbro. il giocatore, al momento svincolato, è cercato anche dalla Juve Stabia: vedremo nei prossimi giorni come evolverà la vicenda.

Ma il Perugia si occupa anche di alcune cessioni, tra cui quella di Christian Kouan che è davvero molto richiesto in Serie B. Sempre secondo quanto raccolto da tuttoc.com, “il Brescia ha messo gli occhi sul classe ’99 e la settimana prossima potrebbe esserci l’affondo decisivo”. In ultimo, Amara Konate, attaccante classe ’99 potrebbe giocare la prossima stagione in Serie C ma tra le fila del Foggia. La punta della Guinea, secondo da TuttoC.com, è seguita con interesse dai pugliesi.

Articolo di Fabrizio Somma

Seguici su Metropolitan Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA