Gossip e Tv

Piero Sonaglia, chi era la moglie e i quattro figli

Era un uomo cortese, Piero Sonaglia, un occhio dietro le quinte e uno in studio e la sua scomparsa improvvisa ha lasciato un grande vuoto in chi ha lavorato insieme a lui, presentatori, concorrenti, colleghi che condividevano con lui la tipica atmosfera che si respira dietro la telecamera. Là dove si svolge la parte più ‘strategica’ della messa in onda, chiunque abbia dimestichezza con la televisione lo sa bene.

Piero Sonaglia aveva iniziato a lavorare a 21 anni in una storica trasmissione del panorama televisivo italiano quale La Corrida. Poi sono arrivati i programmi di Maria De Filippi ma era tanto stimato anche da Gerry Scotti. Ma qual era, di preciso, il suo compito? Il suo ruolo, fondamentale in ogni programma, era quello dell’assistente di studio.

Una figura di supporto che entra in gioco, di fatto, in diversi momenti, sempre pronta a gestire qualsiasi emergenza che si presenti. Non solo la necessità di una seduta in più, come da puntuale richiesta di Maria De Filippi, espressione che lo aveva fatto conoscere anche al pubblico a casa, ma anche supervisionare e coinvolgere chi partecipava da studio.

Il suo lavoro è stato immortalato in un video trasmesso al serale di Amici: il suo volto sorridente, con il microfono in mano, rimarrà nella memoria di tutti. Ma si parla davvero poco, invece, della sua famiglia e, in genere, della sua dimensione privata. Chi era la misteriosa moglie? Cerchiamo di capirne qualcosa in più, ci sono dei dettagli importanti.

La verità è che non si sa molto sulla famiglia e sulla moglie di Piero Sonaglia. Che, evidentemente, teneva per sé il suo privato, o lo condivideva con le persone intime. Di sicuro, però, aveva un figlio. E questo lo si sa per certo visto che il decesso è avvenuto proprio dopo una partita a calcetto in cui stava giocando con il figlio 25enne.

Secondo quanto reso noto da Canale Dieci, tv in chiaro della regione Lazio che segue il litorale romano, Piero Sonaglia aveva 51 anni, quattro figli e una casa ad Ostia, città che aveva nel cuore. La testata fa riferimento poi a una “nuova compagna” con la quale sarebbe andato a vivere proprio lì. E in quella città che amava ha trovato la morte, dopo una partita di calcetto. Si è accasciato e subito si è capito che per lui non c’era più nulla da fare. Di lui, ora, rimane il ricordo vivo di un uomo che ha saputo farsi tanto amare.

La morte di Piero Sonaglia: una grande tragedia

Piero Sonaglia non era solo l’assistente di studio di molti programmi Mediaset, ma era soprattutto un padre molto amorevole e attento. Venerdì scorso si era recato al campo di calcetto per giocare una partita con il figlio di 25 anni. Terminato l’incontro si stava dirigendo verso gli spogliatoi quando ad un certo punto su è accasciato a terra sentendosi male.

I tentativi di soccorso sono stati vani e, stroncato probabilmente da un infarto da trauma, ci ha lasciati per sempre. Sotto gli occhi increduli e colmi di terrore del figlio venticinquenne, Piero si è spento lasciando un vuoto incolmabile nella vita di molti. L’uomo aveva solamente 51 anni ed era amato e stimato dai più grandi professionisti della televisione italiana, prima fra tutti Maria De Filippi.

Back to top button