Basket

Playoff NBA: il riscatto delle teste di serie

Si conclude con le gare disputate ieri notte anche il secondo turno dei playoff NBA. Tornano a vincere le teste di serie (Milwaukee Bucks e Los Angeles Lakers) dopo il passo falso di pochi giorni fa. Al contrario Houston Rockets e Miami Heat sembrano in totale controllo delle rispettive serie contro Oklahoma City Thunder e Indiana Pacers.

Los Angeles Lakers – Portland Trail Blazers 111 – 88

LeBron James, Kyle Kuzma e Anthony Davis, rispettivamente #23, #0 e #3 dei Los Angeles Lakers festeggiano durante la partita dei playoff NBA disputata nella scorsa notte dal loro team contro i Portland Trail Blazers.
LeBron James, Kyle Kuzma e Anthony Davis, rispettivamente #23, #0 e #3 dei Los Angeles Lakers festeggiano durante la partita dei playoff NBA disputata nella scorsa notte dal loro team contro i Portland Trail Blazers. (Photocredits: Getty Images)

I Los Angeles Lakers sconfiggono nettamente i Portland Trail Blazers e si riscattano dopo la sconfitta subita in gara 1 disputata il 19 agosto. Fin da subito i Lakers scendono in campo molto più decisi rispetto alla gara disputata mercoledì e chiudono il primo quarto con 8 punti di vantaggio (27-19). Lakers sempre in totale controllo della partita come dimostra lo scarto di 23 punti a fine gara. Partita dunque con poche note liete per Portland. A ciò si aggiunge l’infortunio occorso a Damian Lillard che deve lasciare il parquet durante il terzo quarto per la slogatura dell’indice della mano sinistra. Fortunatamente, visti gli esami negativi dei raggi X, dovremmo rivederlo prestissimo in azione. Ottima partita per i losangelini di Anthony Davis (31 punti e 11 rimblazi) e Kentavious Caldwell-Pope (16 punti). In questo modo riscattano entrambi la cattiva partita disputata in gara 1.

Milwaukee Bucks – Orlando Magic 111 – 96

Giannis Antetokounmpo, #34 dei Milwaukee Bucks, esulta dopo aver schiacciato in testa a Gary Clark, #12 degli Orlando Maguc, durante la partita dei playoff NBA disputata ieri notte.
Giannis Antetokounmpo, #34 dei Milwaukee Bucks, esulta dopo aver schiacciato in testa a Gary Clark, #12 degli Orlando Maguc, durante la partita dei playoff NBA disputata ieri notte. (Photocredits: Ashley Landis-Pool/Getty Images)

A fare la differenza in questa partita la solita eccezionale difesa messa in campo dai Milwaukee Bucks. Gli Orlando Magic nulla hanno potuto visto la misera percentuale del 21% (7 su 33) da tre punti. Partita mai in discussione, con Milwaukee in vantaggio di oltre 15 punti già sul finire del primo quarto di gioco. Dominante come al solito l’apporto di Giannis Antetokounmpo, che mette a segno 28 punti conditi da 20 rimblazi e 5 assist. Unica nota stonata per i Bucks la cattiva prestazione di Khris Middleton (che dovrebbe essere il secondo violino della squadra), con soli 2 punti a referto. Per Orlando l’unico a non sfigurare è stato l’ormai solito Nikola Vucevic, che chiude la gara con ben 32 punti e 10 rimbalzi.

Houston Rockets – Oklahoma City Thunder 111 – 98

James Harden, #13 degli Houston Rockets, esulta dopo aver trascinato il suo team in gara 2 dei playoff NBA contro gli Oklahoma City Thunder (Photocredits: Kevin C. Cox/Getty Images)

Gli Houston Rockets vincono anche gara 2 e si portano sul 2-0 nella serie contro gli Oklahoma City Thunder. A fare la differenza in questa partita l’attitudine difensiva messa in campo dai texani, a cui bisogna aggiungere le 19 triple messe a segno. Nonostante il modesto apporto (rispetto a come ci ha abituato) di James Harden (“solo” 21 punti per lui) e l’assenza di Russell Westbrook, infatti, i Rockets si portano a casa la gara anche grazie alle buone prestazioni di Danuel House (19 punti) e Eric Gordon (15 punti). Ad OKC non bastano le ottime prestazioni di Shai Gilgeous Alexander, che mette a referto 31 punti, e di Danilo Gallinari, che chiude con 17 punti e 6/6 dalla linea della carità.

Miami Heat – Indiana Pacers 109 – 100

Duncan Robinson, #55 dei Miami Heat, tira da tre mentre Myles Turner, #33 degli Indiana Pacers, tenta di stopparlo durante gara 2 dei playoff NBA tra le due squadre sopracitate.
Duncan Robinson, #55 dei Miami Heat, tira da tre mentre Myles Turner, #33 degli Indiana Pacers, tenta di stopparlo durante gara 2 dei playoff NBA tra le due squadre sopracitate. (Photocredits: Ashley Landis-Pool/Getty Images)

La gara più interessante della notte è stata quella tra Miami Heat e Indiana Pacers. Miami infatti ha guidato la partita per lunghi tratti di gara ma Indiana ha provato la rimonta (poi non riuscita) in extremis nell’ultimo quarto. Solita grande prestazione di squadra di Miami, con 5 giocatori su 9, in doppia cifra. Migliore in campo Duncan Robinson, autore di 24 punti ma soprattutto 7/8 da tre punti. A Indiana non basta invece il ritorno ad alti livelli di Victor Oladipo, che chiude la gara con 22 punti a referto.

Per ulteriori aggiornamenti sul mondo del basket, clicca qui
Seguici sulla nostra pagina Facebook
Per tutte le news iscriviti a Metropolitan Magazine

Back to top button