Di qualche ora fa la notizia della fumata nera per lo scambio tra Politano e Spinazzola che vedeva protagoniste Inter e Roma. Le due società non hanno trovato l’accordo sul numero delle presenze successivo al quale sarebbe scattato l’obbligo di riscatto. I giallorossi continuano a cercare il sostituto dell’infortunato Zaniolo, mentre la squadra di Conte sembra aver già chiuso per un esperto esterno di difesa.

La telenovela Politano-Spinazzola, iniziata circa una settimana fa e con tanti alti e bassi, sembra terminare oggi con un colpo di scena che non ha molto a che fare con un lieto fine. Sembra infatti essere definitivamente sfumata la trattativa tra Inter e Roma, che saranno quindi costrette a virare su altre soluzioni per poter migliorare la rosa. Con l’infortunio di Zaniolo, i capitolini dovranno trovare un nuovo esterno d’attacco per Fonseca; il nome di Suso è quello maggiormente quotato. Per quanto riguarda l’Inter invece, oltre all’arrivo di Young vicino all’ufficialità, Conte ha segnalato Moses a Marotta come profilo adatto al suo sistema di gioco.

Politano-Spinazzola: perché è saltato

Circa una settimana fa era filtrata la voce di uno scambio tra Inter e Roma che vedeva al centro della trattativa Matteo Politano e Leonardo Spinazzola. Le due società avevano trovato inizialmente un accordo, con i due calciatori azzurri che sarebbero passati dall’altra parte a titolo definitivo. A frenare nei giorni successivi sono stati però i nerazzurri che, non convinti dalle condizioni fisiche di Spinazzola, hanno richiesto una seconda visita medica. Inoltre i nerazzurri avevano manifestato la volontà di non inserire nella trattativa l’obbligo di riscatto. Questo ha rallentato i tempi, che avevano comunque fatto sì che si trovasse l’intesa.

politano spinazzola
Matteo Politano durante le visite mediche con la Roma (Credits: Fabio Rossi/AS Roma/La Presse)

Fino a poche ore fa lo scambio era dato per concluso: Politano alla Roma e Spinazzola all’Inter, entrambi in prestito con obbligo di riscatto al raggiungimento della quindicesima presenza. Petrachi non ha confermato queste voci alla stampa ieri sera in occasione del match di Coppa Italia contro il Parma, parlando di una trattativa che non si era ancora conclusa. E infatti qualche ora fa è filtrata la notizia di una frenata definitiva, legata all’ennesimo cambiamento di richieste da parte dell’Inter; i due agenti sembrano aver confermato, con Spinazzola e Politano rientrati rispettivamente a Roma e Milano.

La Roma su Suso, l’Inter non si accontenta

L’infortunio di Zaniolo aveva costretto i giallorossi a individuare un nuovo profilo adatto a ricoprire il ruolo di esterno offensivo nell’undici di Fonseca, con Politano che sembrava aver risolto il problema. La fumata nera della trattativa per l’ex Sassuolo ha però portato la Roma a cercare nuove soluzioni: ritorna il nome di Suso. In particolare, legato al destino di Cengiz Under. L’attaccante turco è infatti in uscita e sarebbe gradito al Milan: la possibilità è quello di un altro scambio di prestiti sempre in direzione Milano, ma rossonera. Lo spagnolo è infatti ai margini e in rotta con l’ambiente: il 4-4-2 di Pioli e i reiterati fischi di San Siro lo spingono sempre più lontano dal Milan. E la Roma ci pensa.

politano spinazzola
Suso, in uscita dal Milan (Credits: Marco Luzzani/Getty Images)

Per quanto riguarda l’Inter invece, il fatto che la trattativa sia sfumata non sembra preoccupare: l’arrivo di Young oggi a Milano, a scanso di clamorosi risvolti, sembra mancare solo dell’annuncio. Conte però non si accontenta, e ha chiesto a Marotta di prendere informazioni su un esterno che al Chelsea ha rigenerato: Victor Moses. I nerazzurri hanno quasi chiuso per il passaggio di Dimarco all’Hellas Verona e potrebbero optare per un prestito in Italia (Cagliari o Genoa) o all’estero per Lazaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA