Torino: davanti al tribunale fedeli raccolti in preghiera per Salvini

Davanti al Palazzo di Giustizia di Torino i sostenitori del leader della Lega si sono riuniti in preghiera a sostegno del loro “capitano”, Matteo Salvini.

In occasione della ripresa del processo in cui l’ex vicepremier, Matteo Salvini, è accusato di vilipendio alla magistratura, il gruppo chiamato “I Cinque sassi“, associazione “al Servizio dell’Evangelizzazione” si è mosso per organizzare un incontro di preghiera davanti al Palazzo di Giustizia di Torino.

La promotrice, Angela Ciconte, ha ammesso di aver incontrato lo stesso Salvini alla presentazione di un libro e che questo le avrebbe concesso il via libera per mettere in atto questa iniziativa.

“Gli ho raccontato della nostra iniziativa, lui mi ha mostrato il rosario che aveva in tasca, è la prova che non lo usa solo in televisione, ma lo tiene sempre con se perché ci crede. Noi siamo fieri di lui e del lavoro che sta facendo per l’Italia e gli italiani. Sappiamo che lui prega come preghiamo noi. Non ci saremmo mai permessi di fare qualcosa senza il suo consenso”.

Torino: davanti al tribunale, in cui è a processo per vilipendio, i fedeli si sono riuniti in preghiera per sostenere Matteo Salvini.
Fonte: Wikimedia Commons

L’iniziativa era stata annunciata attraverso i social network con tanto di grafica a sostegno del leader leghista. Questa però aveva causato incredulità tra gli utenti tanto da ritenerla una vera e propria fake news. È stato necessario l’intervento di un sito specializzato nell’individuare le notizie false il quale ha effettivamente confermato la veridicità del post.

Sardine contro Salmoni

Questa sera, sempre a Torino, è prevista la manifestazione della Sardine. Il movimento che ormai ha spopolato in tutta Italia, nato dalla volontà di tre studenti di Bologna di palesare il proprio malcontento politico. La Ciconte ha tenuto ad affermare che il loro non è un tentativo di opporsi al movimento delle Sardine:

“Noi al massimo siamo i salmoni che vanno controcorrente verso la sorgente della vita – e ancora– L’unico pesce che ci interessa è il simbolo dei primi cristiani”.

Durante la recita del rosario non sono mancati attacchi politici alla sinistra:

“Gli ideali della sinistra sono solo manipolazioni dialettiche orchestrate da poteri forti. Ci sono discriminazioni nei confronti dei cristiani, perché si tutela più l’Islam della nostra religione”.

Seguici su Facebook

Leggi anche: MES, pronta la querela del premier dopo le accusa di Salvini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA