14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

Preview Serie A: corri, Forrest, corri!

- Advertisement -

Questa Serie A non è abbastanza avvincente con la Juve già campione da gennaio? Nessun problema: 16 squadre inseguono tre obiettivi.

La Serie A giunge alla giornata numero 31. E no, care madri, fidanzate e mogli: non ci siamo stancati neanche dopo il turno infrasettimanale. Il campionato si avvia al termine, ma sono in palio ancora troppi verdetti.

LA LOTTA SCUDETTO

Juventus pronta a festaggiare l'ottavo titolo nazionale consecutivo Fonte: Superscudetto
Juventus pronta a festaggiare l’ottavo titolo nazionale consecutivo. Fonte: Superscudetto

La Juventus ha archiviato, ormai, anche questa Serie A. Piccola menzione per i bianconeri che, affrontando il Milan nell’anticipo delle 18, ha la possibilità di vincere il 35esimo scudetto – l’ottavo consecutivo – già domenica sera (con la complicità del Napoli che, in questo caso, dovrebbe perdere in casa contro il Genoa). Non dovesse essere così, si rimanderà l’appuntamento all’Allianz Arena. Se non altro, due impegni “allenanti” per le prime due della classe che, questa settimana, dovranno affrontare Ajax e Arsenal a domicilio in Champions ed Europa League.

PUNTARE ALLE STELLE

Erano anni che non si vedevano così tante compagini a battagliarsi per un posto tra le stelle, nella Champions League: Inter, Milan, Atalanta, Lazio, Roma, Torino. 6 squadre, racchiuse in 8 punti, per due posti nella competizione per club più prestigiosa del mondo.

Icardi e Spalletti, pace fatta. Fonte: SportFair
Icardi e Spalletti, pace fatta. Fonte: SportFair

Spicca, su tutti, il big match tra Inter e Atalanta. La Dea è in formissima e, ieri, ha archiviato la pratica Bologna in meno di 20 minuti; Spalletti, invece, ha ritrovato Icardi (grande tradizione per lui nei match contro gli orobici con 7 realizzazioni) che è stato grande protagonista nella goleada di Genova (arrivando nelle medesime condizioni, all’andata finì 4-1). All’appuntamento, però, mancherà Duvan Zapata che, diffidato, salterà San Siro per squalifica.

Il Milan, quindi, dovrà guardarsi le spalle perché, perdendo contro la Juve, potrebbe vedersi scavalcare dalla Lazio (un match casalingo contro il Sassuolo che rievoca le goleade delle ultime stagioni) e avvicinarsi da Roma e Torino. I giallorossi affrontano la Sampdoria a Marassi nell’anticipo delle 20,30 (in onda su DAZN) in una condizione di digiuno da vittorie che dura da tre turni; un impegno, non certo facile, che potrebbe allungare questa carestia.

L'uomo in più del Toro Andrea Belotti Fonte La Stampa
L’uomo in più del Toro, Andrea Belotti. Fonte: La Stampa

Il Toro di Mazzarri, invece, sta facendo sfraceli delle avversarie più ostiche con un gioco per niente bello, ma altrettanto efficace. A Parma potremmo assistere all’ennesima vittoria in trasferta. Chiaro è, che alla fine della fiera, non tutte potranni affrontare l’élite del calcio europeo; e, allora, ci sarà un’Europa League da affrontare. Alla mischia, in questo caso, si aggiungerà la Sampdoria dell’eterno Quagliarella. I blucerchiati, impegnati con la Roma, potrebbero approfittare della striscia positiva che vede i capitolini uscire sconfitti dal Ferraris, in Serie A, dal 2013.


SI SALVI CHI PUO’!

Il turno infrasettimanale ha alzato la posta in gioco. Con otto gare rimanenti, rimane tutta la colonna di destra (eccezion fatta per un, ormai, spacciato Chievo) a giocarsela nel giro di 15 punti. “Un’eternità!” direte voi. Eppure, questo vortice che è la Serie A ha dato prova di poter sputare fuori, in poco tempo, le squadre più in difficoltà (vedi Frosinone, Bologna ed Empoli in risalita) e di risucchiare chi sembrava avesse già la certezza della permanenza in prima divisione (come il Genoa ed il Parma).

Bene, invece, Bologna, Udinese e Cagliari che stanno avendo, tutto sommato, un buon rendimento e, questa giornata, potrebbero allungare qualora battessero tra le mura amiche, rispettivamente, Chievo, Empoli e SPAL.

Una prelibatezza per i più veraci e i più sanguigni!

La grinta di Andrea Pinamonti del Frosinone al suo quinto goal in Serie A. Fonte: Quotidiano.net
La grinta di Andrea Pinamonti del Frosinone al suo quinto goal in Serie A. Fonte: Quotidiano.net

LE PROBABILI FORMAZIONI

Per concludere l’appuntamento settimanale con questa preview, le probabili formazioni del 31esimo turno di Serie A, targate Goal.com.

PARMA-TORINO (Sabato, ore 15)

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bastoni, Gagliolo, Di Marco; Kucka, Scozzarella, Barillà; Siligardi, Ceravolo, Sprocati. TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; Parigini, Meité, Rincon, Baselli, Ansaldi; Berenguer, Belotti.

JUVENTUS-MILAN (Sabato, ore 18)

JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Rugani; Cancelo, Bentancur, Emre Can, Spinazzola; Bernardeschi; Dybala, Mandzukic MILAN (4-3-3): Reina; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini.

SAMPDORIA-ROMA (Sabato, ore 20,30)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Vieira, Linetty; Ramirez; Defrel, Quagliarella. ROMA (4-2-3-1): Mirante; Karsdorp, Fazio, Manolas, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Zaniolo, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko.

FIORENTINA-FROSINONE (Domenica, ore 12,30)

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Ger. Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Dabo; Chiesa, Muriel, Gerson. FROSINONE (3-4-2-1): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Paganini, Valzania, Sammarco, Beghetto; Ciano, Pinamonti; Ciofani.

CAGLIARI-SPAL, UDINESE-EMPOLI (Domenica, ore 15)

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Lu. Pellegrini; Faragò, Cigarini, Ionita; Barella; João Pedro, Pavoletti. SSPAL (3-5-2): Viviano; Vicari, Felipe, Bonifazi; Valoti, Murgia, Valdifiori, Schiattarella, Fares; Petagna, Floccari.

UDINESE (3-5-2): Musso; Opoku, De Maio, Samir; Ter Avest, Fofana, Sandro, De Paul, Zeegelaar; Lasagna, Pussetto. EMPOLI (3-5-2): Provedel; Maietta, Silvestre, Veseli; Di Lorenzo, Brighi, Bennacer, Traoré, Pajac; Farias, Caputo.

LAZIO-SASSUOLO, INTER-ATALANTA (Domenica ore 18)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Romulo, Luis Alberto, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Caicedo, Immobile. SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, G. Ferrari, Rogerio; Locatelli, Magnanelli, Bourabia; Berardi, Babacar, Boga. 

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Gagliardini; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Palomino, Mancini; Hateboer, Freuler, De Roon, Castagne; Gomez, Ilicic; Barrow.

NAPOLI-GENOA (Domenica ore 20,30)

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejón, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens, Milik. GENOA (4-4-2): I. Radu; Pedro Pereira, Gunter, Criscito, Giu. Pezzella; Lerager, Radovanovic, Rolón, Lazovic; Sanabria, Kouamé.

BOLOGNA-CHIEVO (Lunedì, ore 20,30)

BOLOGNA (4-3.3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Orsolini, Palacio, N. Sansone. CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Andreolli, Bani, Barba; Leris, Dioussé, Hetemaj; Giaccherini; Meggiorini, Stepinski.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -