Calcio

Serie D, Promossi & Bocciati del weekend

Tante le partite in questo weekend di Serie D, con tante sorprese. Tra ribaltoni in testa ed in fondo alla classifica e partite dai risultati incredibili, ecco il meglio ed il peggio, i Promossi & Bocciati, di questa giornata.

Serie D Girone A

Promosso: Il carattere della Caratese

Partita che sembrava stregata, attacchi da una parte e dall’altra ma nessun gol. Proprio quando la partita sembrava destinata ad uno 0-0, che a Casale andava anche bene, ecco la giocata vincente. Di Stefano insacca l’1-0 al minuto 94 e regala il tre punti alla Caratese.

Bocciato: La fase difensiva del Legnano

Dal 22′ al 72′. E’ questo il periodo di tempo in cui il Legnano è stato travolto dalla Caronnese, subendo 4 gol. Dopo essere passati in vantaggio al 10′, in buio fino al gol di Gianola all’86’ che ha riacceso qualche barlume di speranza. Caronnese che passa in casa come una schiacciasassi, vincendo 5-3.

Serie D Girone B

Promosso: La tripletta di Alessandro

Il Seregno, secondo in classifica, va a giocare contro la Real Calepina, terza. Primo tempo che vede la Calepina ribaltare il vantaggio iniziale del Seregno ed andare al riposo sul 2-1. Ma nel secondo tempo si scatena Alessandro. Segna al 59′, al 72′ ed al 90′ portandosi a casa il pallone del match.

Bocciato: Il tentativo di scappare del Villa Alme

Situazione in zona rossa che si fa sempre più interessante, con le squadre che tentano di non far scappare quelle fuori dalla zona playout. E’ quello che è successo tra Breno e Villa Alme. Al Breno servono punti per risalire dall’ultima posizione, il Villa Alme vuole aumentare il gap con la zona rossa. Il risultato è 3-1 Breno, che si rialza ed arriva a -4 dalla zona salva, posizione occupata dal Villa Alme che ora vede la zona rossa distante solo 2 punti.

Serie D Girone C

Promosso: La rimonta del Mestre

Luparense-Mestre era una della partite di cartello di questo weekend di Serie D. La Luparense va, addirittura, subito in vantaggio, dopo 15′. Ma da lì è solo Mestre. Recupera al minuto 22 e poi domina fino all’84’ quando rimonta ed al 95′ quando chiude la partita.

Bocciato: Il blackout della Manzanese

La Manzanese, prima in classifica ospita il San Giorgio, 18o. Una partita che sulla carta sembra scritta. E così è, nonostante il San Giorgio tenti di rendere dura la vita alla prima della classe. Sembra tutto finito quando all’80’ la Manzanese mette a segno il 4-2, ed, inevitabilmente, si rilassano. Ma San Giorgio non ci sta ed all’88’ accorcia le distanze su rigore e pareggia al 93′, 4-4. Due punti persi per la Manzanese in 5 minuti, un punto d’oro per il San Giorgio.

Serie D Girone D

Promosso: Triplo Bruschi per il secondo posto

La Fiorenzuola vuole continuare a fare punti, anche sul campo del Progresso. Detto fatto, arriva la risposta del bomber Bruschi che la apre al 36′, raddoppia al 72′ e la chiude all’88′. Alla fine sarà 4-1 Fiorenzuola, grazie alle giocate del suo bomber.

Bocciato: i punti persi da Lentigione

Il Lentigione, secondo, ospita il Forlì, sul baratro della zona playout. Succede tutto nel secondo tempo. Vantaggio Forlì e recupero Lentigione. Finisce 1-1, con Lentigione che perde due posizioni mentre Forlì guadagna un punto sulle inseguitrici.

Serie C Girone E

Promosso: L’Under 2.5

Sono 7 le partite giocate in questo turno di Serie D, Girone E. Non il massimo dello spettacolo, con 5 partite su 7 terminate 0-0, 1-0 o 1-1. Soltanto Cannara e Montevarchi segnano di più, 2 gol. Minimo spettacolo, massima resa.

Bocciato: Il Gavorrano che vede rosso

Il Gavorrano termina la partita contro l’Ostia Mare con un gol fatto all’82’, un punto conquistato, due rossi e squadra in 10 per 25 minuti ed in 9 nel finale di partita. Gavorrano che deve tenersi stretto quel punto, preso nonostante l’inferiorità numerica e pensare alla formazione per il prossimo turno, considerando i due squalificati.

Serie D Girone F

Promosso: Il secondo tempo delle partite

Primo tempo un po’ spento su tutti e 6 i campi con soltanto due gol segnati. Secondo tempo già più spumeggiante. Rieti segna il secondo ed il terzo gol, Recanatese e Castelfidardo ne segnano uno a testa, Aprilia, Cynthialbalonga e Castelnuovo segnano il gol vittoria, Pineto il gol del pareggio. Dei 10 gol segnati nelle 6 partite, ben 8 sono stati fatti nel secondo tempo.

Bocciato: L’opportunità del Notaresco

Scontro al vertice contro Cynthia per il Notaresco. Vincere significa trovarsi momentaneamente primo in classifica, in attesa dei recuperi. Primo tempo bloccato, secondo tempo che vede la Cynthia trovare la via del gol. Poco o nulla la reazione del Notaresco che perde 1-0 e si lascia sfuggire una ghiotta occasione.

Serie D Girone G

Promosso: La fase offensiva del Vis Artena

Non è una cosa comune segnare 5 gol, men che meno segnarli con 5 giocatori diversi. Afragolese-Artena termina 1-5 con gli ospiti capaci di mandare al gol metà squadra, al netto delle sostituzioni. Oltre i tre punti, sarà tanta la soddisfazione dell’allenatore.

Bocciato: La classifica che si ferma

Sono 7 le partite giocate nel Girone G di Serie D, e soltanto 3 hanno visto un vincitore. A completare il quadro abbiamo tre 1-1 ed un 2-2. Gladiator, Nola, Cassino, Savoia, Arzachena, Carbonia, Florida e Latina lasciano la loro classifica quasi invariata, ma non approfittando del passo falso delle altre.

Serie D Girone H

Promosso: L’uscita dalla zona rossa

Francavilla e Real Aversa si giocavano un posto momentaneo fuori dai playout. Il Francavilla per allungare, l’Aversa per superare proprio gli avversari ed uscire dalla zona rossa. E così è stato. E’ bastato un gol nel primo tempo per portare i 3 punti ad Aversa, che esce dalla zona rossa a discapito del Francavilla stesso.

Bocciato: Il primo tempo del Casarano

Match importantissimo tra Lavello e Casarano. Il Casarano, primo, può approfittarne per allungare sulle inseguitrici e tentare la fuga. Ma nel primo tempo scompare e va sotto di 2 gol. Esce allora nel secondo tempo il vero Casarano che riesce a recuperare ma non a rimontare, 2-2 alla fine.

Serie D Girone I

Promosso: Terranova schiacciasassi

Sant’Agata-Dattilo sembrava una partita già scritta, finchè i padroni di casa non hanno trovato il gol al 4′. Da lì Dattilo ha tenuto fede ai pronostici, con grande merito dell’eroe di giornata: l’attaccante Terranova. Protagonista indiscusso nel 1-6, riesce a segnarne ben 4. Una vera e propria furia che si scaglia al 23′, al 30′, al 61′ e completa il poker all’82′.

Bocciato: Il primo posto del San Luca

Vero che all’inizio dei giochi non era neanche dato tra i favoriti, ma una volta conquistata la prima posizione è bene tenerla. Purtroppo l’ACR Messina si è rivelato ancora troppo forte per il San Luca, battendolo 2-0. Il sogno continua, ma uno dei momenti chiave è stato fallito.

Autore: Matteo Castro

Risultati e Classifiche

Articolo precedente

Back to top button