Economia

Quanto bisognerebbe investire in Bitcoin

A causa dei rapidi progressi compiuti da Bitcoin (BTC) negli ultimi dieci anni, molti investitori si stanno svegliando all’idea e stanno valutando l’opportunità di investire i loro soldi in esso. È diventato un ottimo strumento di investimento grazie al rapido apprezzamento del valore che ha ricevuto in breve tempo. Nonostante la volatilità, le persone l’hanno persino chiamato “oro digitale” a volte grazie alla sua capacità di mantenere il prezzo elevato. Ma come singolo investitore o come principiante in questo settore, può sempre essere sconcertante scoprire il giusto importo di investimento che può essere messo in BTC.
Ci sono molti specialisti della finanza e siti come it.bitcoin-profitapp.com che possono aiutare un investitore a risolvere questa domanda. La risposta alla domanda dipenderà anche da persona a persona. Nelle sezioni seguenti, diamo un’occhiata ad alcuni fattori che possono aiutare a determinare un investimento che deve essere fatto in Bitcoin e che può essere utile per qualsiasi potenziale investitore.

C’è una regola empirica

Per fare investimenti in Bitcoin, esiste una regola empirica generale che può essere seguita in quanto ha già aiutato alcuni dei grandi investitori in questo settore. Qualsiasi capitale di investimento compreso tra il 5% e il 30% può essere facilmente investito in BTC. Può anche essere di più, fino al 50 percento, ma per questo, un investitore dovrebbe essere pronto per tutte le conseguenze e anche essere consapevole del mercato Bitcoin. Il fattore di tolleranza al rischio dovrebbe anche essere preso in considerazione in modo tale che una persona dovrebbe conoscere l’importo che può essere concesso per la perdita nel caso in cui l’investimento peggiori a causa di qualsiasi motivo.

Anche le preferenze personali contano

Le preferenze personali di un investitore devono essere tenute a mente mentre investono in Bitcoin. Molte volte, gli investitori tendono a pensare in modo convenzionale e vogliono tenere lontano il fattore di rischio, ma qui va menzionato che nessun investimento è privo di rischio. Anche un investimento in oro può andare storto se i prezzi globali diminuiscono in modo significativo a causa di qualche eventualità. Inoltre, c’è sempre una questione di scelta personale di un investitore e di conforto con un investimento.

Molti investitori sono a proprio agio nell’investire in immobili poiché ritengono che sia la scommessa più sicura disponibile. Il ragionamento di base è che, conoscendo bene il settore, si sentono a proprio agio con gli immobili e così via. Pertanto, qualsiasi investitore che abbia un buon livello di comfort con la criptovaluta gradirà sempre metterci i suoi soldi.

Un investimento pesante può essere rischioso

Per qualsiasi principiante, investire una quantità considerevole in criptovaluta può essere potenzialmente pericoloso. Le dinamiche di mercato e le tendenze del mercato devono essere conosciute in dettaglio prima di investire una somma enorme. Nella maggior parte dei casi, gli investimenti di massa senza avere un’idea del mercato non riescono a ottenere buoni rendimenti. In ogni caso, devono essere effettuati ingenti investimenti in BTC, quindi è sempre consigliabile farlo sotto la guida di un esperto finanziario che capisce la criptovaluta.

Investimenti molto bassi potrebbero non essere vantaggiosi

Molti principianti pensano che BTC possa renderli milionari dall’oggi al domani, il che non è altrettanto vero. Pertanto, di solito entrano nel business investendo in una quantità molto piccola. Investire una quantità molto piccola in BTC potrebbe non essere di alcuna utilità in quanto la fluttuazione giornaliera della criptovaluta può mantenerla equilibrata in ogni momento. Pertanto, anche dopo un lungo periodo, non ci saranno né profitti o perdite significativi da esso, e la persona rimarrà sempre allo stesso livello! In definitiva, può portare alla noia e una sensazione negativa nei confronti di BTC.

Anche le piattaforme di scambio fanno pagare

Dovrebbe essere sempre compreso da un investitore che gli scambi BTC addebitano agli utenti l’acquisto, la vendita e il trasferimento delle loro criptovalute. Pertanto, vi è un costo che deve essere pagato dagli utenti a questi scambi per il servizio che forniscono. Pertanto, investire un piccolo importo potrebbe non essere utile poiché potrebbe essere utilizzato per pagare i soli servizi! Né un investimento molto grande garantisce sempre un buon rendimento.

Pertanto, considerando tutti questi fattori, qualsiasi investitore dovrebbe esaminare l’importo disponibile per l’investimento e seguire la regola del pollice. In genere, in qualsiasi parte del 20 percento circa dell’investimento può essere investito in BTC in modo che se guadagna, un investitore può ottenere un buon cuscinetto, mentre se fallisce, non ci sarà molto bruciore di stomaco per lo stesso.

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button