Dopo le tante difficoltà del 2019, R – Motorsport ha annunciato che lascerà il DTM e non gareggerà alla prossima stagione

R – Motorsport lascia – Archiviato un difficile 2019, R – Motorsport ha messo la fine al progetto DTM. Il team svizzero ha dichiarato che non continuerà nella serie turismo tedesca per concentrarsi al meglio su altri obiettivi. Le Aston Martin salutano momentaneamente la categoria dopo l’incredibile sforzo di R – Motorsport che ha reso possibile un progetto che di concreto non aveva nulla.

R - Motorsport lascia
R – Motorsport lascia il DTM – Photo Credit: ad opera dell’autore

Un addio graduale

Quello di R – Motorsport è un addio che può essere definito graduale. Chiusa la stagione ad Hockenheim, il team svizzero ha rifiutato l’offerta di partecipare alla Dream Race, la gara giapponese che riuniva in un unico evento le auto del DTM e le GT500 del Super GT.

Poche settimane dopo è arrivato il difficile addio di HWA, fino a quel momento il fornitore di motori per le quattro Aston Martin. Senza un motore e con tante incertezze sul futuro, Florian Kamelger, team principal di R – Motorsport, aveva rassicurato sul futuro delle vetture inglesi nel DTM, ma tutto è finito male

R - Motorsport
R – Motorsport lascia il DTM dopo una sola stagione – Photo Credit: ad opera dell’autore

R – Motorsport lascia, ora cosa succede?

Senza le quattro Aston Martin scende a 14 il numero di vetture che parteciperanno all’edizione 2020 del DTM. Un vero e proprio terremoto all’interno del DTM che si trova a lottare dopo il pesantissimo abbandono di Mercedes, casa che ha chiudo il progetto nel turismo tedesco a termine 2018.

Florian Kamelger ha voluto ringraziare Gerhard Berger (boss del DTM), Ditier Gass (patron di Audi Sport) e Jens Marquardt (direttore di BMW Motorsport) per aver supportato il progetto di R – Motorsport. La squadra svizzera ha affermato che l’abbandono è dovuto ad una rivalutazione dei propri progetti sportivi e a nuove priorità per il futuro.

R - Motorsport lascia DTM
Aston Martin lascia il DTM – Photo Credit: ad opera dell’autore

Daniel Juncadella, Jake Dennis, Paul di Resta e Ferdinand von Habsburg salutano la categoria dopo una stagione che ha visto come miglior piazzamento un sesto posto.

Il DTM si ritrova ancora costretto a lottare, nella speranza di risolvere una critica situazione che riporta tutto a dodici mesi fa, quando Audi e BMW rimasero sole dopo l’addio di Mercedes.

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA