Economia

Reddito di emergenza gennaio 2021, quando arriva

Il reddito di emergenza di gennaio 2021 è in pagamento proprio in questi giorni. L’accredito fa riferimento alle due mensilità prorogate dal decreto Ristori e precisamente la quarta e quinta rata REM.

La data di pagamento Rem dipende dal giorno in cui è stata presentata la domanda, per cui l’accredito parte dalla seconda metà del mese fino alla fine del mese. Per gennaio 2021, i pagamenti reddito di emergenza sono iniziati dal 18 gennaio e proseguiranno fino al 31 gennaio per tutti gli aventi diritto.
Il Reddito di emergenza è un contributo economico nato nel corso della pandemia covid al fine di sostenere le famiglie disagiate. I decreti che si sono poi sosseguiti nei mesi hanno provveduto a prorogare le mensilità mese per mese fino ad arrivare alla quinta mensilità. Tale mensilità, è pagata nel mese di gennaio e spetta a chi ha richiesto il contributo entro il 30 novembre 2020 ed ha ricevuto la quarta mensilità a dicembre e attende ora l’accredito della quinta rata di gennaio mentre chi ha già ricevuto due rate, tra novembre e dicembre, non avrà l’accredito e dovrà attendere l’eventuale proroga nel Ristori 5.

Come già anticipato, la data di pagamento Rem gennaio 2021 dipende dal giorno in cui è stata presentata la domanda. L’accredito da parte dell’Inps, avviene solitamente dalla seconda metà del mese in poi. Per gennaio 2021, i pagamenti reddito di emergenza sono iniziati dal 18 gennaio e proseguiranno fino al 31 gennaio per tutti gli aventi diritto.

Al momento non ci sono ancora notizie ufficiali sulla possibile proroga del reddito di emergenza 2021 per la sesta e settima mensilità di gennaio e febbraio. Tra le misure finora annoverate nel quinto capitolo del decreto Ristori non c’è esplicitamente la proroga.

Due quindi le possibili ipotesi: una prevede l’erogazione del reddito di emergenza per gennaio e febbraio e l’atra un ampliamento del reddito di cittadinanza per far confluire gli attuali percettori del Rem.

Back to top button