Reggiana, grande ripartenza nel segno di Mazzocchi

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La vittoria della Reggiana contro il Venezia ha un sapore speciale: la squadra di Alvini ha attraversato un periodo buio, dovuto ai numerosi contagi da Covid-19, che hanno impedito ai granata di scendere in campo per più di due settimane. La squadra emiliana ha gettato il cuore oltre l’ostacolo superando una delle formazioni più in forma del momento, tra i protagonisti il bomber Mazzocchi, al quarto gol in stagione e ora capocannoniere del campionato.

Ritorno in campo con vittoria per la Reggiana

Un momento difficile quello attraversato dai granata, con quasi 30 contagiati tra squadra e staff. La Reggiana ha dovuto chiedere prima il rinvio della gara contro il Cittadella, poi non è potuta scendere in campo anche nella sfida successiva con la Salernitana. Gli emiliani non avevano il numero minimo di calciatori disponibili per poter affrontare la sfida contro i campani.

Al rientro in campo la Reggiana ha trovato uno degli avversari più in forma del momento, il Venezia dell’ex Zanetti, reduce dalla vittoria per 2-0 contro l’Empoli. La squadra lagunare è arrivata all’incontro con la miglior difesa del campionato, solo due i gol subiti fino a quel momento. I granata però, sin dall’inizio, sono sembrati più in palla rispetto ai propri avversari e dopo 10 minuti erano già in vantaggio grazie al gol di Radrezza, il migliore in campo. Il pareggio del Venezia con Forte non ha creato ripercussioni e nel secondo tempo Simone Mazzocchi ha trovato il suo quarto gol personale in campionato che ha dato la vittoria alla Regia.

Con la vittoria contro il Venezia, la Reggiana ora si trova a quota 7 punti a centroclassifica ma con 2 partite non ancora giocate. I granata dovranno recuperare la sfida contro il Cittadella dello scorso 24 ottobre mentre nei prossimi giorni arriverà la sentenza sulla gara non disputata con la Salernitana, con la Reggiana che spera di poter giocare anche quella partita invece della sconfitta a tavolino.

Mazzocchi tra i protagonisti ma non solo

Tra i protagonisti della vittoria con il Venezia e in generale di questo inizio di stagione della Reggiana c’è il portiere Cerofolini, convocato dalla nazionale Under 21, ma soprattutto il centravanti Simone Mazzocchi, arrivato in estate dal Sudtirol. La Reggiana ha battuto la concorrenza di varie squadre per assicurarsi le prestazioni del bomber milanese, scelta indovinata visti i numeri dell’attaccante: 4 gol in 5 partite e capocannoniere del campionato (insieme a Diaw del Pordenone e Coda del Lecce).

La Regia, mentre aspetta che si sblocchi Kargbo, l’eroe della promozione in Serie B, si gode quindi Simone Mazzocchi. L’attaccante di 22 anni, all’esordio in Serie B, è andato subito in gol nella partita contro il Pisa e si è ripetuto anche con l’Entella. A secco nella terza sfida contro il Chievo, Mazzocchi è poi andato in gol nella partita persa contro l’Ascoli e ha messo a segno il gol vittoria nell’ultima sfida con il Venezia.

La vera forza della Reggiana però è il gruppo, reso ancora più forte dai problemi avuti e superati con il Covid-19. La squadra si affaccia alla sfida contro il Lecce, alla ripresa del campionato, con rinnovato ottimismo. Sarà quella una partita indicativa su cosa possa davvero fare la Regia in questo difficile campionato di Serie B.

Lorenzo Portanova

Seguici su Facebook!

Credit foto