Dopo ben 26 anni, il binomio Honda-Repsol potrebbe cessare. Al termine del campionato 2020 infatti sulle HRC della classe regina probabilmente verranno eliminate le livree Repsol che hanno accompagnato il marchio alato per ben 26 stagioni, 15 mondiali e 180 vittorie nei GP. Al suo posto, tra i vertici di Asaka, già spunta il nome di un probabile sostituto.

Repsol e Honda – Pochissimi giorni fa in uno degli incontri tra i vertici senior HRC, si è discusso dell’ultra decennale rapporto tra la nota azienda petrolifera spagnola Repsol e il reparto corse Honda. Secondo quanto trapelato, il rapporto tra i due potrebbe cessare alla fine del 2020, proprio al termine del motomondiale. Al suo posto si è vociferato di un eventuale contratto con un’altra nota casa petrolifera, l’olandese Royal Dutch Shell più nota solo come Shell. A conferma di queste voci ci sarebbe il già consolidato rapporto tra l’azienda olandese ed il reparto corse Idemitsu Honda Asia presente come team in Moto2.

Repsol Honda
Team Idemitsu-Showa Shell presente nella categoria Moto2 – Photo Credit: Idemitsu Official Site

HRC potrebbe dunque voler approfondire tale collaborazione portando lo sponsor in MotoGP nel 2021. Tra i giornalisti è stata valutata anche un’altra ipotesi che porta il nome di Red Bull, ma sarebbe un accordo controproducente sotto vari punti di vista.

Repsol e Honda – L’ufficiosa recessione del contratto

Tali notizie non sono state ufficialmente confermate, infatti potremmo veder siglare nuovamente tale contratto anche dopo il 2020. Ma perché Repsol e Honda potrebbero separarsi? Negli ultimi anni la forte presenza spagnola nel team giapponese si è andata ad intensificare; dopo l’addio di Casey Stoner dovuto a vari motivi di salute, nel box Honda abbiamo assistito all’ingaggio di vari campioni di origine iberica tra cui Dani Pedrosa, Marc Marquez, Jorge Lorenzo e dal prossimo anno Alex Marquez (fratello del più noto Marc); oltre ai piloti, non ha aiutato poi la presenza del team manager Honda, l’ispanico Alberto Puig. La prevalenza appunto di così tanti spagnoli avrebbe affievolito il legame con la nota compagnia petrolifera.

Repsol e Honda
Repsol-Honda nei test ufficiali di Jerez – Photo Credit: MotoGP Official Site

Oltre alla motivazione geografica ce n’è però anche una economica. Il rinnovo del contratto si aggirerebbe tra i 12 e i 15 milioni di euro, “too much” per la HRC che potrebbe trovare in Shell una valida alternativa più economica atta a migliorare il settore di marketing e comunicazione.

Repsol e Honda – Red Bull potrebbe concorrere con Shell?

Ultimamente si è parlato anche di un’eventuale accordo con la casa austriaca leader nella produzione di energy drink, Red Bull. Tale cooperazione però sarebbe controproducente; gli austriaci infatti hanno già un accordo con la KTM, ed essere sponsor di due case rivali che lottano (chi più chi meno) per la conquista del titolo mondiale, non avrebbe alcun senso.

Repsol e Honda
Livrea Red Bull sulle KTM della MotoGP – Photo Credit: Pol Espargarò Official Facebook Page

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA