Cinema

“Respect”, biopic su Aretha Franklin, rinviata l’uscita nelle sale

Jennifer Hudson in "Respect" - Photo Credits Web
Jennifer Hudson in “Respect” – Photo Credits Web

La pandemia fa slittare un altro attesissimo titolo della nuova stagione cinematografica. Come riporta Variety, “Respect“, biopic su Aretha Franklin, diretto da Liesl Tommy e interpretato dal Premio Oscar Jennifer Hudson, è stato rinviato al 13 agosto 2021, slittando così di ben sette mesi. L’uscita nelle sale della pellicola era stata inizialmente fissata ad agosto 2020 e poi nuovamente spostata al 15 gennaio 2021, in concomitanza con il weekend del Martin Luther King Jr. Day. Purtroppo l’emergenza sanitaria ha convinto la major “MGM Studios” a rinviare il film alla prossima estate.

“Respect”: il cast

In anni in cui il cinema ha generato un filone di grande successo nel settore delle biografie di grandi cantanti, Aretha sarà la prossima ad essere omaggiata in questo modo, come è già accaduto con Freddie Mercury ed Elthon John, il film in questione prenderà il nome da uno dei suoi brani più famosi, la celebre Respect, scritto e inciso nel 1965 da Otis Redding e reinterpretato da Aretha nel suo album I Never Loved a Man the Way I Love You. La canzone, che conquistò in poco tempo la cima delle classifiche, è diventata negli anni un inno delle lotte per i diritti civili e per il movimento femminista, un modo di esigere rispetto per le donne, specie quelle della comunità afroamericana, che chiedono di essere riconosciute per quello che sono.

Respect” vede nel cast il premio Oscar Forest Whitaker nei panni di C.L. Franklin, Marlon Wayans è Ted White, Mary J. Blige interpreta Dinah Washington e Tituss Burgess vestirà i panni di Rev. Dr. James Cleveland. La sceneggiatura è ad opera di Callie Khouri (Thelma & Louise) e racconterà la vita della leggendaria Aretha Franklin, dall’infanzia, passata a cantare nel coro della chiesa dove il padre era reverendo, al successo internazionale.

Giuliana Aglio

Pulsante per tornare all'inizio