CalcioSport

Review Serie A: vincono Juve e Napoli

Serie A: le prime due della classe non sbagliano: 3 punti per entrambe. La rincorsa alla Champions si infiamma, vincono Milan e Roma, Inter agguantata all’ultimo minuto dalla Fiorentina e adesso il terzo posto non è poi così sicuro.

In vetta

Dopo la brutta sconfitta europea contro l’Atletico Madrid, torna a vincere la Juventus in Serie A , tanto brutta quanto efficace la formazione di Allegri. Una vittoria importante contro un Bologna, totalmente rivitalizzato dalla cura Sinisa Mihajlovìc. I rossoblù interpretano una grande gara, andando più volte vicini al gol del vantaggio, ma alla fine le imprecisioni di Santander e compagni e la maggiore esperienza e qualità dei bianconeri hanno il sopravvento.

Al Dall’Ara basta e avanza il secondo gol consecutivo in campionato di Paulo Dybala nello 0-1 finale ai bianconeri per portare i 3 punti a casa e restare solidamente in vetta alla classifica. A Parma vince e convince, invece, il Napoli che dilaga a suon di gol. I partenopei tornano a vincere, dopo aver perso troppi punti per strada nelle ultime settimane e lo fanno in scioltezza e con un grande calcio, liquidando un Parma che avrebbe potuto metterli in difficoltà.

Al Tardini è l’asse polacco a trascinare gli azzurri: prima Zielinski sblocca la gara con un bellissimo gol, poi Milik la indirizza con una meravigliosa doppietta (fantastico gol su punizione e grande raddoppio in un azione che unisce velocità, precisione, opportunismo e senso del gol). Chiude il match Ounas a siglare il 4-0 finale, dopo una bellissima combinazione con Verdi.

PHOTO CREDITS: Gazzetta
Milik, grande doppietta per il bomber polacco


La corsa Champions

La rincorsa all’Europa che conta rimane aperta e appassionante nel nostro campionato: sono tantissime le squadre che potrebbero nutrire ambizioni importanti in zona Champions league. Quella più in forma è decisamente il Milan, che dopo aver rifilato tre gol all’Atalanta la scorsa settimana, si ripete nell’anticipo del Venerdì sera contro l’Empoli. Dopo un primo tempo molto equilibrato, i rossoneri dilagano nella ripresa.

A sbloccare il match è il solito Piatek, il bomber polacco conferma i numeri impressionanti di questa stagione e trova quello che è il quinto gol nelle ultime quattro in campionato. Chiudono la gara i gol di Kessiè prima e Castillejo poi. Non sbaglia nemmeno la Roma, i giallorossi faticano tantissimo, ma alla fine portano a casa i 3 punti dalla trasferta di Frosinone, vincendo per 3 a 2.

Dopo il gelo iniziale con il gol di Ciano dopo soli 5′, si scatena Dzeko. Il centravanti bosniaco, prima pareggia l’incontro, poi partecipa attivamente al vantaggio timbrato da Pellegrini. Nel finale il Frosinone agguanta il pari, addirittura in contropiede, sfruttando le solite amnesie difensive in casa Roma con Pinamonti. Tuttavia la grande serata di Edin Dzeko si prolunga anche nei minuti di recupero ed è ancora il bosniaco a segnare il gol della vittoria e a regalare 3 punti fondamentali nella rincorsa alla Champions.

PHOTO CREDITS:Il Mattino-Sport
Edin Dzeko, man of the match per la sua Roma

Fiorentina-Inter 3-3

Roma e Milan si avvicinano pericolosamente all’Inter, insidiando il terzo posto dei nerazzurri, che si devono accontentare del pareggio al Franchi, non senza polemiche. A Firenze le due squadre, sotto un vento impetuoso, danno vita ad una gara viva e ricca di gol e spettacolo. Dopo l’immediato vantaggio viola (autorete di De Vrij nel tentativo di anticipare Simeone), i nerrazzurri pareggiano subito con il gol dell’ex Vecino, per poi ribaltarla nel primo tempo con una bellissima rete di Politano.

Nel secondo tempo arriva anche il tris timbrato da Perisic su calcio di rigore. La Viola è però più viva che mai: prima trova il gol con Biraghi, annullato però per precedente fallo di Muriel, poi è lo stesso colombiano a trovare il 2-3 dopo una prodezza su punizione. Nei minuti di recupero, dopo un incerto tocco di mano di D’Ambrosio, Abisso, su consulto Var,decreta un dubbio calcio di rigore, trasformato, poi, da Veretout. Polemiche e proteste, con uno Spalletti infiammato nel post gara.

PHOTO CREDITS: CalcioMercato.com
Veretout siga il rigore del 3-3

La zona europea

Con Lazio-Udinese rinviata a data da destinarsi, i biancocelesti dovranno vincere la stracittadina del prossimo sabato per rimanere vivi nella corsa Champions. Capitolini fermi al sesto posto e raggiunti anche da un ottimo Torino: i granata blindano la propria difesa per la quinta volta consecutiva e battono l’Atalanta con un convincente 2-0 sull’asse Izzo-Iago Falque.

Torinesi che raggiungono la Lazio e proprio l’Atalanta a 38 punti in classifica. A 36 punti oltre la Fiorentina, si aggiunge anche la Sampdoria, che dopo 3 sconfitte consecutive, torna a vincere. Al Ferraris è il ritorno al gol dell’attesissimo Quagliarella a portare i blùcerchiati alla vittoria contro il Cagliari

Le altre

Deludono, invece, i due match delle 15, privi di gol e spettacolo. Al Bentegodi noioso 0-0 tra Chievo e Genoa, in una gara priva di grandi occasioni. Un pareggio che non movimenta la classifica e insoddisfacente per entrambe. Due gol e poche emozioni, invece, nel derby emiliano tra Sassuolo e Spal. Al vantaggio del Sassuolo a fine primo tempo con Peluso, replica il decimo gol in campionato di un grande Andrea Petagna, freddissimo dagli undici metri. Un punto anche questo, poco prolifico per la classifica, ma importante per la Spal, adesso a +5 sulla zona salvezza.

Back to top button