21.3 C
Roma
Maggio 17, 2021, lunedì

Riccardo Pera firma per un sedile con la Porsche del team Project 1

- Advertisement -

Il pilota nostrano Riccardo Pera ha raggiunto un accordo per guidare una delle due Porsche della scuderia Project 1 nella classe GTE-Am del WEC 2021. La squadra tedesca disporrà quindi di un equipaggio quasi esclusivamente italiano per la 911 RSR-19 nr. 56, già completo per due terzi da Matteo Cairoli e da Egidio Perfetti (norvegese, ma italiano da parte di padre). La speranza del team è quella di avere un pool di piloti abile ed esperto, capace di puntare alla vittoria del titolo GTE nella sezione “amatori”.

Elemento che accomuna tutti e tre è la grande esperienza raggiunta nelle gare con le vetture GT, contraddistinta da ottimi risultati. Oltre a ciò, ne consegue anche una certa dose di talento.

Riccardo Pera con la Porsche di Project 1, una “promozione” meritata

Riccardo Pera arriva dalla Dempsey Proton Racing, con cui ha disputato la stagione del WEC 2019/2020. Il pilota originario di Lucca ha chiuso al 16esimo posto nella classifica piloti GTE, mentre ha concluso con la quinta piazza finale in quella dedicata alla sezione Am. Considerando quest’ultima categoria, Pera è riuscito a conquistare anche 2 secondi posti negli appuntamenti di Spa e di Le Mans: risultati del genere lo hanno poi aiutato ad arrivare a quota 107.5 punti. Ciò lo ha portato ad essere l’alfiere migliore del suo team, sebbene Riccardo fosse solamente alla sua prima stagione nel World Endurance Championship. Tali piazzamenti dunque devono aver convinto Project 1 ad ingaggiare il pilota del 1999.

Pera Porsche Project 1
La Porsche n. 77 del team Proton guidata da Riccardo Pera, in azione sul circuito di Sakhir – Photo Credit: Proton Competition Twitter

Un equipaggio dai grandi obiettivi

Un’annata di questo livello per Riccardo Pera gli è valsa la chiamata nella scuderia Project 1, giunta al terzo posto nella classifica per team della classe GTE-Am. Tale piazzamento della squadra tedesca è però stato possibile anche grazie alle prestazioni di Egidio Perfetti e Matteo Cairoli, due cavalli di razza per quanto riguarda le Gran Turismo da competizione. Il primo tra le altre cose ha conquistato il primo posto di categoria alla 24h di Le Mans 2019; il secondo invece – pur correndo nel WEC – ha ben figurato anche nel GT World Challenge Europe 2020, chiudendo alla terza piazza finale e con 1 vittoria e 2 podi all’attivo. Parliamo quindi di due personalità piuttosto capaci nel loro lavoro.

L’intenzione di Project 1 dunque è quella di creare la giusta alchimia all’interno dell’equipaggio della Porsche 911 RSR nr. 56. Se l’esito di questo processo – non solamente dovuto alla bravura o meno dei piloti – dovesse portare al risultato prefissato, il team tedesco esulterebbe due volte. Difficile che uno scenario del genere possa realmente concretizzarsi, perché di certo AF Corse e TF Sport non spariranno dall’oggi al domani. Tuttavia al team tedesco va dato il giusto merito per il coraggio che ci sta mettendo nell’ottica di sconvolgere gli equilibri della categoria. Senza dubbio Pera, Cairoli e Perfetti metteranno tutte le loro abilità al servizio della squadra per ripagarla della sua fiducia. Ora come ora però siamo solamente nel piano delle idee. L’ultima parola la metterà il cronometro.

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il secondo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM:https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE:https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
? SPOTIFY:https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK:https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Giacomo Lago

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Giacomo Lago
Fin da bambino amo tutto ciò che abbia un motore, che siano due o quattro ruote. Mi ritengo un tifoso patriottico: lo sport viene prima di tutto, ma Valentino Rossi e la Ferrari sono nel mio cuore.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -