Rick & Morty: 100 giorni, una novità presentata da Pendragon al Lucca Comics, un intrigante e innovativo gioco da tavolo.

Rick & Morty: 100 giorni è un gioco in scatola nato dalla fantasia di Óscar Arévalo per 2-4 giocatori ambientato nel folle mondo dello show di Adult Swim.

Il gioco fa tantissimi rimandi alla celebre serie televisiva americana, per tutti gli appassionati. Ogni partita del gioco durerà circa 60 minuti e l’obiettivo sarà quello di chiudere quanti più portali possibili per accumulare punti vittoria ed infine vincere il gioco.

Rick e Morty: 100 giorni – Come si gioca?

Analizzando le principali meccaniche di gioco Rick & Morty: 100 giorni è un gioco basato sulla strategia e sulla memoria di ogni giocatore, in cui la mole di informazioni da ricordare è davvero gargantuesca.

Le meccaniche fanno intuire che la partita sarà animata da un’attenta analisi delle proprie mosse: l’utilizzo di alcune carte pescate da un mazzo di gioco sarà l’unico elemento fortuito. Occorrerà posizionare sul tabellone di gioco i propri personaggi con assoluta attenzione.

rick e morty 100 giorni
il tabellone del gioco – Photo Credit: Tom’s Hardware

I giocatori non seguiranno un ordine prestabilito nei vari turni di gioco, ma cambierà in base a quale giocatore stia occupando la dimensione attiva in quel dato momento, cosa decisa dal lancio a turno di un dado.

In base alla dimensione attiva, i giocatori dovranno decidere come posizionare i propri segnalini ‘Rick e Morty’ ogni turno.

Questi verranno gestiti in maniera completamente indipendente, posizionandoli nel tabellone in vari modi, oppure mettendoli nella medesima casella. In base alle zone occupate, si avrà accesso a determinate risorse ogni turno, cosa fondamentale per lo svolgimento del gioco e per vincere.

La fase di posizionamento si svolge “di nascosto” dagli altri, usando la mappa dimensionale celata dietro ad una sorta di ‘schermo’: una volta terminata questa fase, si continuerà mettendo sul tabellone le pedine nelle posizioni scelte.

rick e morty 100 giorni
Alcuni segnalini di gioco – Photo Credit: Tom’s Hardware.it

Dopo la fase di posizionamento si passa a quella di azione. A turno ogni giocatore potrà fare una sola scelta, decidendo delle carte azione da giocare, carte luoghi o carte personaggi. Queste carte saranno parte integrante della strategia e potrebbero, con gli opportuni ‘calcoli’, rendere più semplice la chiusura dei portali.

nel seguente link potrete visitare il sito ufficiale del gioco.

In questa fase del gioco sarà possibile sfruttare una delle azioni appannaggio dei segnalini Rick, ovvero chiudere uno dei portali vicini. Concluso, si procede con la fase di raccolta, dove i giocatori potranno ottenere varie risorse, a seconda di quanti di contendono un portale.

Infatti, nel caso di un portale conteso fra più giocatori si procederà con la suddivisione delle varie risorse: bisognerà quindi valutare bene quali portali selezionare per aumentare al massimo il guadagno di risorse. Con il giusto posizionamento dei segnalini, considerando le proprie esigenze, ma valutando anche le mosse degli altri giocatori.

rick e morty 100 giorni
La scatola di gioco – Photo Credit: Tom’s Hardware.it

Al termine della fase di raccolta inizierà un nuovo turno, con la scelta della dimensione (che sarà il ‘campo di battaglia’ del turno successivo) e il posizionamento di cui parlavamo prima. Il gioco andrà avanti in questa maniera fino al termine delle ‘tessere portale’ e infine si potrà calcolare il punteggio dei singoli giocatori e decretare un vincitore.

Rick e Morty: 100 giorni – Conclusioni

Rick & Morty: 100 giorni è stata una piacevole scoperta: un gioco complesso e che richiede una buona dose di intelligenza e strategia, oltre che qualche tempo per capire al meglio tutti i meccanismi e le informazioni di gioco, per poi godersi un titolo diverso dal solito e che sicuramente strizza l’occhio agli appassionati delle avventure spaziali di Rick Sanchez.

Seguici su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA