Cultura

RinP 2019, la natura rock di essere “contro”

Al via la quinta edizione del festival musicale che porta le migliori band rock e metal a Pontecorvo, città fluviale del Basso Lazio. Quest’anno i Destrage sono il fiore all’occhiello della line-up

Quando hanno iniziato, nel 2015, posso dire con molta onestà che nessuno di noi credeva che ci sarebbero riusciti. Sono passati quattro anni, eppure ogni estate arriva puntuale il momento di Rock in Pontecorvo, e guai a chi glielo tocca. Anzi.

Non parlo con distacco per sfiducia nell’organizzazione del festival, ma perché conosco bene la zona in cui si svolge, e vi assicuro che non è facile portare avanti un progetto soprattutto se a promuoverlo è la semplice passione.

Invece devo fare un applauso a quella decina di ragazzi che in quattro anni ha messo in piedi una manifestazione solida, cresciuta edizione dopo edizione e che oggi è pronta per il grande salto di qualità: RinP 2019 è alle porte, da giovedì 18 a sabato 20 luglio le distorsioni e i ritmi delle band invitate accenderanno la cittadina ciociara.  

Date 2019 - fonte: Rock in Pontecorvo
Date 2019 – fonte: Rock in Pontecorvo

La location è quella storica: la loggetta di San Bartolomeo, uno scorcio suggestivo al centro della città di Pontecorvo (FR) che sembra fatto apposta per i concerti. Il primo motivo di curiosità riguarda la scenografia, che anno dopo anno è diventata più importante, più imponente e più fedele all’estetica del rock. Non so davvero cosa potranno inventarsi questa volta.

Tre serate, dieci band: giovedì 18 si parte con lo stoner dei Mutonia, i Terra tra il tribale e il rock classico e infine l’elettrorock dei Madden.

La band più attesa è sicuramente quella dei Destrage, che suoneranno venerdì 19: con le loro sonorità fra mathcore e progressive sono vere e proprie pietre miliari del metal contemporaneo italiano; hanno più volte varcato i confini nazionali e forse all’estero sono (come più volte succede per il metal) più famosi che a casa nostra. L’occasione è quella di vederli da vicino e stare a stretto contatto con Federico Paulovich e soci. Prima dei Destrage suoneranno gli Hangarvain – un viaggio tra classic rock e hard blues – e i Nebulae, band alternative metal.

La data di chiusura del RinP porterà sul palco quattro artisti: Red RioT (sleaze metal), The Svarions (psychedelic-acid rock), All Little Lies (alternative rock) e Speed Stroke, dalle sonorità tipicamente hard rock. Oltre ai live, per tutta la durata del festival saranno attivi stand enogastronomici, vinili, oggettistica, street food, birra e da quest’anno anche libri grazie all’angolo Mondadori.

Line-up 2019 - fonte: Rock in Pontecorvo
Line-up 2019 – fonte: Rock in Pontecorvo

“Per noi è una missione, altrimenti non riusciremmo ogni anno ad affrontare difficoltà economiche e logistiche se non sentissimo il bisogno di continuare a veder vivere il rock sotto la Loggetta. E grazie anche alla dedizione di tanti ragazzi che ci danno una mano. Ora non resta che prepararsi al meglio. Noi ci siamo, siamo pronti”. Una missione per conto del rock, per la natura del rock di essere contro, e di essere se stesso.

Back to top button