Attualità

Ritirato dagli scaffali di Esselunga il pesto genovese lotto L171 del Pastificio Novella

Adv

E’ stato ritirato dagli scaffali dei supermercati, a scopo precauzionale, una confezione di pesto genovese fresco senza aglio della marca Pastificio Novella, perché non conforme ai criteri di sicurezza ambientale che stabilisce i criteri microbiologici per i prodotti alimentari.

Ritirato lotto pesto genovese L171 perchè non conforme ai criteri di sicurezza alimentare

A segnalare il ritiro del prodotto è Esselunga nella sezione apposita che hanno sul sito web. Il richiamo è stato notificato il 15 luglio e il lotto di produzione è L171 con scadenza il 19.06.2021. Il motivo del richiamo, come appare nel documento ufficiale è: “Prodotto non conforme ai criteri di sicurezza alimentare di cui al Reg. 2073/05“.

In base a ciò, si raccomandano i consumatori in possesso di questo lotto di pesto genovese fresco, di riportare il prodotto in questione al punto vendita e se bisognosi di ulteriori informazioni, si può contattare il Pastificio Novella.

Il Pastificio Novella

Il Pastificio Novella nasce come produttore di pasta secca con annessa bottega a Sori, un piccolo paese nella riviera ligure in provincia di Genova, nel 1903. Con il passare degli anni, la produzione si è incentrata sulla pasta fresca e sulle salse partendo dal pesto ligure e le trofie come prodotti tipici locali.

I prodotti realizzati sono le trofie classiche, alle castagne, al nero di seppia e al basilico; la pasta ripiena di carne, magro, boraggine, asparagi, carciofi, funghi, radicchio, salmone, speck, zucca; gli gnocchi classici, di spinaci, di castagne o di basilico; la pasta fresca all’uovo classica, alle castagne, ai spinaci o integrale; e infine i vari pesti originale, alla salsa di noci e al pesto mediterraneo.

Adv
Adv
Adv
Back to top button