Cinema

Road to Halloween: “madre!”

Un film horror al giorno fino al 31 ottobre. Pronto a intraprendere la Road to Halloween?

Quando uscì nelle sale, madre! di Darren Aronofsky spaccò in due critica e pubblico.

Diciamolo subito, non è affatto un film per tutti: io stessa, per quasi tutta la visione, mi trovavo a chiedermi «Ma che cavolo sto guardando?!». Una volta giunta ai titoli di coda, però, quel film ebbe mi lasciò emotivamente devastata e sconvolta, ma non in negativo. Per far capire meglio, mi sentivo come un campo arido dove, dopo mesi, si è abbattuto un fortissimo acquazzone.

madre! è un film fortemente allegorico, c’è chi l’ha definito addirittura biblico, ma in realtà, come anche il regista e la protagonista Jennifer Lawrence hanno spiegato, l’opera allude alla natura, al pianeta Terra e ai maltrattamenti che riceve da chi lo popola. La terra è simboleggiata dalla casa della coppia ma soprattutto dalla stessa Lawrence, che assiste inerme alla sua devastazione e è costretta a rinnovarsi in continuazione per garantire la sopravvvivenza di tutti, meno che la propria.

Il film riflette sul mondo che stiamo lasciando ai nuovi venuti, simboleggiati dal bambino che viene ucciso appena dopo la nascita, fatto di orrore e morte. In questo Aronofsky è molto bravo poiché restituisce l’angoscia e l’orrore tramite delle immagini che non fanno alcun tipo di riferimento all’immaginario cinematografico horror ma sono perfettamente studiate dal punto di vista estetico e restituiscono le emozioni provate dalla protagonista, facendo entrare lo spettatore in empatia con lei.

Chiara Cozzi

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Ph: Wild Italy

Chiara Cozzi

Critica cinematografica per passione, scrittrice per vocazione.
Back to top button