GamesMetroNerd

Robots: il gioco per giovani inventori

Scoprite l’ingegnere dento di voi! In Robots vestirete i panni dell’inventore, intenti ad assemblare il proprio automa attraverso le carte del gioco. Mi raccomando… non dimenticatevi nessun pezzo. Ce ne sono di vari modelli, ma… attenzione al Robot Devastatore e alla sua banda, alla Dinamite e soprattutto alla cattiveria degli avversari!

Robots è un gioco di Giampaolo Razzino, illustrato da Laura Petrella ed edito in Italia da Little Rocket Games. E’ giocabile da 2 a 4 persone ed è adatto ad un pubblico dai 6 anni in su. Una partita in media dura 10 minuti.

Contenuto della scatola:

  • 18 Carte Bullone
  • 24 Carte Robot-Componenti
  • 5 Carte Robot da Guardia
  • 8 Carte Mini Robot Devastatore
  • 2 Carte Banda di Mini Robots Devastatori
  • 1 Carta Dinamite
Robots: il gioco per giovani inventori
Robots, alcuni tipi di carte – Photo Credits: Little Rocket Games

Robots: come si gioca?

Lo scopo del gioco è riuscire ad assemblare il proprio robot. Iniziate mescolando il mezzo di carte posizionandolo poi al centro a faccia in giù. Ai lati andranno posizionati la pila degli scarti e la zona-mercato, formata dai componenti da voi pescati ma che non sono compatibili col vostro robot.

Il giocatore più giovane inizia la partita pescando una carta. Ogni giocatore nel suo turno può compiere solamente una delle seguenti azioni:

  • Pescare una carta mostrandola a tutti. Se la carta è un componente che non avete posizionatela davanti a voi andando ad assemblare pezzo dopo pezzo il vostro robot, se è un doppione aggiungetela alla zona-mercato. Le altre carte vanno posizionate al lato del proprio robot a faccia in su, formando una zona-deposto. Potranno essere giocate quando lo si desidera in un nuovo turno o quando si subisce un attacco. Solo la carta Dinamite va giocata immediatamente
  • Giocare una carta del proprio deposito.

Nel caso si perda uno o tutti i componenti a causa delle carte Mini-Robot Devastatore o alla Banda è possibile continuare con componenti differenti pacandoli o acquistandoli dal mercato al costo di tre bulloni.

Commento e valutazione

Robots è un gioco molto semplice ma incredibilmente coinvolgente, forse proprio per la sua semplicità e immediatezza. Una “tecnologia” a portata di tutti! Dai bambini ai… nonni, che magari avranno si difficoltà ad usare WhatsApp, ma potranno togliersi la soddisfazione di costruire uno sfavillante robot dal nulla.

  • Punto debole: non è un gioco col quale passare un’intera serata o che riesca a intrattenere gruppi numerosi, ma in fondo non nasce per questa funzione. Non aspettatevi meccaniche complesse e intricate.
  • Punto forte: è un gioco “mordi e fuggi” che permette di divertirsi in poco spazio e in qualsiasi momento. Aspettando il treno o perché no… sul treno stesso, o in aereo, in spiaggia o nella pausa pranzo.

Voti: 

  • Idea: 6,5
  • Giocabilità: 7,5
  • Grafica: 7

Dario Bettati

!Seguiteci tramite la pagina Facebook e il nostro canale Instagram!

Adv
Adv

Dario Bettati

Laureato in Teorie e Pratiche dell’Antropologia e laureato magistrale in Discipline Etno-Antropologiche. Studioso e appassionato delle “declinazioni” più contemporanee e "Pop" della cultura e della società, divulgatore scientifico, ma soprattutto un grande e grosso NERD.
Adv
Back to top button