Rock Memories#2 : The Doors

#ROCKMEMORIES
” #Rockmemories è un modo di ricordare artisti di oggi e di ieri legati alla mia vita, una vita che ha una sola passione: quella per la musica ed il rock in particolare, strizzando un occhio ai vinili che fanno parte della mia collezione.
Condividere periodicamente con voi i miei ricordi sarà come creare insieme una colonna sonora: ognuno di noi ha giorni felici e meno felici che la musica, come per magia, può riportare alla mente e suscitare #emozioni evocare #volti e farci #sognare “
Pasquale Colosimo

Il mio vero primo amore.

Frequentavo la terza media e in quel periodo ascoltavo continuamente gli U2, si perché, ancora oggi, ogni volta che scopro un gruppo o un artista passo giorni ad ascoltarlo, a scoprire i vari album, la vita ecc…

Cosi come dicevo in quel periodo ero fissato con “Rattle and hum” di Bono Vox & company. Avevo un amico con il quale passavamo pomeriggi interi assieme: andavamo in giro per il paese in due con il suo Ciao, che a pensarci oggi mi viene da ridere, ma ci divertivamo da matti e ascoltavamo tanta musica. Lui era fissato con la dance voleva fare il DJ e per un periodo c’è riuscito, aveva a casa lo stereo con il giradischi, che io ancora non avevo, e in mezzo ai vinili di suo fratello maggiore c’era “Morrison hotel” dei mitici The DOORS. Li conobbi cosi, me ne innamorai subito e ancora oggi è un album che ascolto volentieri, come del resto tutti gli altri del magnifico Re Lucertola.

Pomeriggi interi ad ascoltare questo disco insieme ma poi, pian piano come succede da giovani, la nostra amicizia scemò (forse per le differenti passioni che avevamo io più rock e lui più dance chissà…) e cambiai compagnia: un gruppetto di ragazzi con i quali mi trovai subito bene, specie con uno in particolare che amava i Queen. Lui e mi fece ascoltare tutti gli album della band di Freddie Mercury e io feci lo stesso con i The Doors, e finì che anche lui  se ne innamorò. In quell’anno uscì il film “The Doors” di Oliver Stone e non so quante volte l’abbiamo visto; imitavamo Jim Morrison nel vestire e anche nel bere e siccome eravamo ragazzini dopo due bicchieri eravamo già ubriachi e cantavamo le loro canzoni a squarciagola nel nostro inglese maccheronico. È stato un periodo che ancora oggi ricordo con piacere e molto bene e ogni volta che ci ritroviamo con quel famoso gruppetto, parliamo e ricordiamo con nostalgia tutte le cazzate fatte.

Eravamo in otto, sono passati tanti anni, ognuno poi ha preso la propria strada chi per studio chi per lavoro chi, come me, voleva fare nuove esperienze: lasciammo uno ad uno il paese ognuno per una direzione diversa, ma siamo ancora quegli otto e siamo ancora il gruppetto di allora che, appena può si ritrova per fare come allora qualche cazzata. L’ultima volta ci siamo rivisti, non tutti purtroppo, a Roma per andare a vedere la mostra “ The Pink Floyd exhibition: Their mortal remains” …

 

…ma questa è un’altra storia!

 

Il Gruppo:

 

I Doors sono stati un gruppo musicale rock statunitense fondato a Venice Beach nel 1965 da Jim Morrison (cantante), Ray Manzarek (tastierista), Robby Krieger (chitarrista) e John Densmore (batterista), e scioltosi definitivamente nel 1973, due anni dopo la morte di Jim Morrison (avvenuta il 3 luglio del 1971), anche se non sono mancate diverse reunion negli anni seguenti. (da wikipedia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA