Tennis

Roland Garros, sarà Djokovic vs Nadal in semifinale: eliminato Berrettini

Adv

Era il momento tanto atteso alla vigilia del torneo, adesso è ufficiale: Novak Djokovic e Rafael Nadal si scontreranno nella semifinale della parte alta del tabellone del Roland Garros. Il numero 1 del mondo, nella prima storica sessione serale con il pubblico a Parigi, non ha avuto vita facile contro il nostro Matteo Berrettini ma alla fine ha raggiunto il penultimo atto dove incontrerà proprio il maiorchino, trionfatore nel pomeriggio sull’argentino Diego Schwartzman.

Djokovic – Nadal: capitolo 58. Applausi per Berrettini

Novak Djokovic e Rafael Nadal sono pronti a scrivere l’ennesimo capitolo della loro storica rivalità. Il numero 1 del mondo, battendo l’azzurro Matteo Berrettini per 6-3 6-2 6-7 (5) 7-5 dopo poco più di tre ore e mezza, troverà in semifinale proprio il tredici volte vincitore dello Slam parigino. Il serbo conduce nei precedenti di una lunghezza (29-28) ma sulla terra rossa non riesce a battere lo spagnolo addirittura dal 2016. Erano i quarti di finale del Masters 1000 di Roma. Nadal, tra le altre cose, ha perso solamente in un’occasione a Parigi contro Nole (quarti di finale del 2015) a fronte di ben sette successi.

L’asso balcanico, tuttavia, ha dimostrato più di una volta di poter impensierire il maiorchino anche sotto la Tour Eiffel. E’ infatti il giocatore che è stato capace di levare più parziali a Rafael nella storia del Roland Garros (7). Onore comunque a Matteo Berrettini, che ancora una volta ha dimostrato di potersela giocare ampiamente anche con tennisti di questa caratura. Si chiude per lui una stagione su terra a dir poco eccezionale, resa indimenticabile dalla conquista del suo quarto titolo ATP (Belgrado 1) ma soprattutto dalla finale persa per il rotto della cuffia contro Alexander Zverev al Masters 1000 di Madrid.

Roland Garros: Berrettini lotta ma i primi due set vanno a Djokovic

Il primo set termina 6-3 in favore del numero 1 del mondo ma dura la bellezza di 52 minuti. Berrettini gioca assolutamente alla pari con il suo avversario ed in ben tre turni di battuta del serbo riesce a procurarsi una palla break. Quest’ultimo, sfortunatamente per Matteo, è chirurgico nel cancellarle tutte quante. Non riesce a fare altrettanto il tennista azzurro, che nel quarto game cede il servizio alla seconda chance concessa. Sarà il break decisivo del parziale. Nel secondo set Djokovic innalza notevolmente i giri del proprio motore mentre dall’altra parte l’italiano inizia a perdere qualche certezza. Il serbo, infatti, alla battuta è semplicemente perfetto (solamente cinque punti concessi) mentre in risposta è letale nel mettere a nudo le difficoltà del romano negli spostamenti laterali. La conseguenza sono addirittura due break, quelli ottenuti dal numero 1 del mondo nel quinto e nel settimo gioco per il 6-2 che va a chiudere la frazione.

Un terzo set pazzesco va a Matteo, nel quarto Nole chiude i conti

Nel terzo set Berrettini, servendo per primo, prova a rimanere attaccato ai propri turni di battuta ma purtroppo per lui il serbo non è da meno. Il romano, con grande caparbietà, annulla una pericolosissima palla break nel nono gioco e riesce a guadagnarsi un meritatissimo tie-break. Questo se lo aggiudica clamorosamente l’azzurro per sette punti a cinque con Nole che, sopra 5-4, è arrivato addirittura a due servizi dalla chiusura della pratica. L’italiano rimanda ogni discorso al quarto set. Qui l’incontro, sul 3-2 in favore di Djokovic, viene sospeso una ventina di minuti per poter consentire al pubblico francese di abbandonare il Philippe Chatrier in modo da rispettare il coprifuoco fissato alle ore 23. Matteo al rientro annulla subito una delicatissima palla break non lasciandosi distrarre dall’interruzione: 3-3. Il dodicesimo gioco, purtroppo per l’azzurro, è quello decisivo. Il campione serbo infatti, per la prima volta dal settimo gioco del secondo set, riesce a strappargli il servizio ai vantaggi. L’italiano annulla generosamente due match point ma sul terzo non può nulla. Esce di scena per 7-5 al quarto set un grandissimo Matteo Berrettini.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale di SuperTennis TV, @SuperTennisTV

Adv
Adv
Adv
Back to top button