Roma: medici rifiutano la sua richiesta. Distrugge tutto

I medici avevano rifiutato la sua richiesta di altro metadone e va in escandescenze

Roma: i medici rifiutano la sua richiesta. Distrugge la sala visite. Proprio così: non accetta il rifiuto alla sua richiesta e lui, un 45enne romano con precedenti e senza occupazione, ha pensato bene di distruggere tutto ciò che aveva intorno.

La vicenda

La vicenda ha dell’incredibile: l’uomo si era recato all’Ospedale Sant’Eugenio con la pretesa di ricevere la somministrazione di una dose di metadone superiore a quella prevista dal suo trattamento. 

Ospedale Sant'Eugenio - Roma
Ospedale Sant’Eugenio – Fonte: google.it

Al rifiuto del personale sanitario di somministrargli ciò che pretendeva, il 45enne romano, ha dato in escandescenze.

I medici rifiutano la sua richiesta: distrugge tutto

Minaccioso e violento, ha danneggiato tutto ciò che aveva di fronte: una scrivania, ha lanciato oggetti e distrutto l’arredamento della sala visite dell’Ospedale di Piazzale dell’Umanesimo.

L’intervento dei militari della Stazione dei Carabinieri di Roma Eur è stato provvidenziale: intervenuti, hanno bloccato l’uomo, per poi portarlo in caserma.

Trattenuto con le accuse di estorsione e danneggiamento aggravato, è ora in attesa del rito per direttissima.

Per fortuna solo tanta paura per il personale sanitario dell’Ospedale.

La loro prontezza ha evitato che la situazione peggiorasse oltremodo non solo per quanto riguarda l’arredamento ma anche per le persone che si trovavano nei paraggi.

Continuate a seguirci anche sulle pagine social di Metropolitan Magazine Italia: