Roma, Virgina Raggi è stata assolta. “Il ruolo di Marra non era compilativo”

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Virginia Raggi è stata assolta. Così è stato deciso oggi in Aula del Tribunale di Roma. La Procura aveva chiesto una condanna di 10 mesi, con l’accusa di falso.

Quello di Renato Marra, al tempo il suo braccio destro non era un ruolo compilativo o di chi meramente eseguiva in modo pedissequo quanto deciso dalla sindaca“.

Quello di Marra senior – hanno evidenziato il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il pm Francesco Dall’Olio in una requisitoria di circa un’ora – era un ruolo concreto svolto sin dalla fase istruttoria con la predisposizione del bando dell’interpello dell’ottobre 2016.

Martina Onorati