20.7 C
Roma
Maggio 17, 2021, lunedì

Rookie of the year 2021, chi saranno in Moto3 e Moto2?

- Advertisement -

Si contano sulle dita di una mano i nuovi volti dei contendenti del mondiale della classe Moto3 candidati al titolo di Rookie of the Year per la stagione 2021. La loro età media non supera i diciotto anni. Diversa, invece, la situazione per la classe intermedia Moto2; sono otto i nuovi rookie per il campionato iridato 2021 quasi tutti volti già noti nel motomondiale. Un assaggio di queste personalità si è avuto nei test non ufficiali delle due classi sui circuiti spagnoli di Valencia e di Jerez.

I Rookie of the year della classe Moto3 del campionato 2021

A concorrere con le “leggende” della Moto3 non ci saranno rookie di nazionalità italiana. A difendere i colori di un team italiano, Squadra Corse SIC58, sarà il francese Lorenzo Fellon. Condividerà il box insieme al veterano Tatsuki Suzuki. Classe 2004, vive ad Avignone. Il clima nel paddock è noto al giovane francese in quanto “figlio d’arte” dell’ex manager del pilota di MotoGP Johann Zarco, Laurent Fellon. Zarco è per lui fonte di ispirazione tanto da riportare il numero 5 sul cupolino della sua moto. Per il 2021 abbandona il suo fedele numero (già in uso), per il 20 come un altro connazionale della classe regina, Fabio Quartararo. Nel suo palmares conta una pole position nel campionato “European Talent Cup“, un mondiale Moto3 Junior e una partecipazione al Red Bull Rookies Cup nel 2019.

Moto3 circuito di Portimao 2020. Rookie of the Year
Circuito Portimao, i piloti di Moto3 in curva durante l’ultima gara della stagione 2020 – Photo Credit: Motogp.com

Altri pretendenti al titolo in Moto3

Avversario dai tempi dell’ European Talent Cup è il diciassettenne Izan Guevara, originario di Palma de Mallorca. Il maiorchino nel 2019 trionfa nella competizione con sei vittorie e tre pole position. Nella classe Moto3 correrà con Aspar Team con cui ha esordito nel CEV. Nel campionato europeo per la stagione 2020 trionfa su un altro Rookie, Xavi Artigas. Volto già noto sulla griglia di partenza della Moto3. Nel 2019 debutta come wild card a Valencia sorprendendo in quanto conclude la giornata al terzo posto. Classe 2003, anche lui spagnolo, con alle spalle presenze nella Red Bull Rookies Cup con un terzo posto nel 2018 e nel CEV Moto3.

Xavi Artigas, Team Leopard – Photo Credit: MotoGP.com

Il 2018 lo vede trionfare nell’European Talent Cup. Nel 2021 è pronto a difendere i colori del team Leopard Racing accanto a Dennis Foggia. Altra entry class proveniente dall’Isola Iberica è Pedro Acosta con i colori del Red Bull KTM Ajo. Vincitore della Red Bull Rookies Cup e con un referto di otto podi e due pole position per la stagione 2020 nel CEV Moto3. Veterano tra i “novellini” della Moto3 è Andi Farid Izdihar, classe 1997. Già conosciuto nel motomondiale nella stagione passata in classe Moto2. Continuerà a correre per Honda Team Asia. Un passato in SuperSports 600cc in Asia Road Racing Championship e nel CEV.

La entry list dei Rookie of the year della Moto2 nel 2021

A differenza della classe minore nella Moto2 ben tre su otto sono italiani e tutti con una personalità competitiva e veloce conosciuta in Moto3. Due piloti provenienti e cresciuti tra le schiere del team di Simoncelli: Yari Montella e Tony Arbolino. Quest’ultimo ha portato all’esordio nel motomondiale il team italiano. Ex alfiere Snipers Team e vice campione Moto3. Esordio nel motomondiale nel 2017 con un exploit nella stagione 2019 dove conquista due gare e conclude il campionato iridato al quarto posto. Il 2020 fortunato, ma anche nefasto a causa di una quarantena preventiva che lo porta a saltare una tappa del campionato. Per tutta la stagione, a parte la breve parentesi, va a punti. Nell’ultimo round di stagione, il Tiburon (come viene chiamato) mostra la sua fame per il titolo mondiale fino all’ultima bandiera a scacchi. Risulta essere il vero vincitore morale del 2021 nella classe Moto3, proprio come sostiene al termine dei giri il suo manager Pernat. Nel 2021 si riscatterà in sella alla sua KALEX nel team Intact GP.

Moto 2 GP Qatar 2020
I piloti di Moto2 della stagione 2020 nel primo appuntamento stagionale in Qatar – Photo Credit: Motogp.com

Altro nome conosciuto nei paddock è Celestino Vietti. Anche nel 2021 sarà con lo Sky Racing Team VR46 insieme all’amico fraterno Bezzecchi. Esordisce in Moto3 nel 2018 con quattro sostituzioni. In una di queste occasioni conquista il primo podio mondiale replicando anche nella stagione 2019, aggiudicandosi il titolo di Rookie of the year. Il 2020 l’ha visto combattere per il titolo iridato firmando due vittorie e altri podi. A causa di diversi episodi nefasti, conclude al quinto posto. Tra le file tricolori anche il ventenne salernitano Yari Montella cercherà di aggiudicarsi il titolo di Rookie of the year. Nel 2018 era pronto a dire addio al mondo delle corse, ma convocato dal team SIC58 in sostituzione di Antonelli, cambia idea e lo portano a ritrovare la giusta adrenalina. Il 2019 sarà protagonista nel CEV, trionfando nella stagione passata. Nel 2021 con il suo nuovo numero 5, correrà per il team Speed Up.

Dalla Spagna a oltreoceano gli altri candidati in Moto2

Dalla Nazione stelle e strisce e con i colori dell’American Racing Team si schiera Cameron Beaubier con il numero 6. Approda direttamente dalla MotoAmerica Superbike, anche se ha già partecipato al motomondiale con la Red Bull Ktm Motorsport. Erediterà per il 2021 la KALEX di Joe Roberts nella squadra che ha come obiettivo quello di crescere giovani statunitensi. Dall’estremo opposto del globo avremo il giapponese, Ai Ogura. Nel 2020 ha riscritto la storia della sua Nazione portando la Honda Team Asia ai vertici della competizione, concludendo il campionato iridato al terzo posto. Come in MotoGP, nella classe intermedia ad ostacolare gli italiani, sono i rivali di sempre, gli spagnoli Raul Fernandez e Albert Arenas. Quest’ultimo si presenta da leader e vincitore della Moto3 nella stagione 2020.

Albert Arenas durante il GP d’Austria – Photo Credit: MotoGP.com

Dal suo debutto nel motomondiale ha ceduto poche volte lo scettro a causa di infortuni. In sella alla Speed Up tenterà di conquistare un altro oro con Aspar Team. Connazionale dell’ex leader di Moto3, Raul Fernandez è pronto al duello con il team Aki Ajo. Esordio per lui nel 2016 come wild card o sostituto. Nel 2018 si laurea vincitore del CEV e approda l’anno seguente nel motomondiale con Angel Nieto Team. Nel 2020 conclude al quarto posto con il Red Bull KTM Ajo. Il più giovane esordiente della categoria Moto2 è il belga Barry Baltus. Presenza precoce nel motomondiale risalente al 2020 insieme al team di Moto3 PrustelGP in cui ha rischiato di non disputare le prime gare della stagione in quanto ancora non aveva raggiunto quota 16 anni. Nel suo palmares vanta di partecipazioni nella Red Bull Rookies Cup e nel CEV. Chiude nel 2020 senza punti, ma con una firma di contratto biennale con NTS RW Racing GP.

Test pre-campionato e pronostici “Rookie of the year” in Moto3 e Moto2 per il 2021

I nuovi volti della Moto3 e Moto2 si sono già incontrati sul circuito di Portimao, Jerez e Valencia mettendosi fin dai primi giorni sotto i riflettori. A sorprendere a Jerez è stato il giovanissimo diciassettenne Izan Guevara in sella alla sua Gasgas al termine dei giri risulta essere terzo e più veloce del compagno di box García. Situazione più agguerrita in Moto2 dove l’uscente campione in carica di Moto3, Albert Arenas trova ad ogni giro sempre più feeling con la sua moto ritrovandosi a fine giornata undicesimo alle spalle del best Rookies of the day, Tony Arbolino. Il Tiburon è determinato ad andare forte e ad essere costante e presente tra i top five della classe intermedia. Situazione sfortunata per il giapponese Ai Ogura che si ritrova infortunato, ma riprende in fretta pronto per il primo appuntamento di stagione in Qatar.

Ogura che si trova zoppicante sul circuito pur recuperando per essere pronto ai test in Qatar e al primo appuntamento stagionale iridato.

Moto3 i piloti in piega, Rookie of the year 2021
Piloti Moto 3 durante il GP a Valencia – Photo Credit: Motogp.com

A Portimao, ancora una volta l’italiano Arbolino fa assaporare a tutti la voglia di riscatto da vicecampione di Moto3 concludendo ottavo davanti a Beaubier. Nella classe inferiore con il crono di 1’47″849 davanti ai veterani si piazza il debuttante Pedro Acosta. La stagione non è ancora iniziata, ma sicuramente si sentirà spesso questi nuovi nomi durante i giri di prove e gare. Chi cercherà di replicare il suo titolo mondiale anche in Moto2, chi cercherà di riscattarsi l’amara chiusura di campionato 2020. Sicuramente i debuttanti saranno determinati fino all’ultima bandiera a scacchi, in programma a Valencia il 14 novembre, per aggiudicarsi il nome di Rookie of the Year. Tutti pronti agguerriti e competitivi a suon di “scarenate”.

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il primo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM:https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE:https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
?TWITTER:https://twitter.com/Motorsport_MM
? SPOTIFY:https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK:https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI:https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Erica Zizzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -