J.K. Rowling ha cancellato un tweet in cui lodava, con ammirazione, il collega e idolo Stephen King. Dopo il sostegno dello scrittore alle donne trans, la Rowling, non solo ha cancellato il tweet, ma avrebbe anche smesso di seguire King sul social. Stephen King ha dichiarato di sostenere la battaglia delle donne trans, dichiarando pubblicamente che: “Si. Le donne trans sono donne”.

Stephen King PhotoCredit: dal web
Stephen King PhotoCredit: dal web

Il re-tweet arriverebbe in risposta ad un un altro tweet provocatorio della Rowling, nel quale la scrittrice cita la teorica del femminismo Andrea Dworkin. Inutile narrare la vicenda mediatica che ha scatenato e infuocato il web. Il pensiero della Rowling è molto chiaro (non sarebbe la prima volta che attira su di sé l’attenzione per alcune dichiarazioni scioccanti).

J. K. Rowling PhotoCredit: dal web
J. K. Rowling PhotoCredit: dal web

In risposta a questo gesto, la scrittrice ha twittato una dichiarazione secondo cui il suo amore per Stephen King ha raggiunto ‘nuove vette’: “Per gli uomini è molto più facile ignorare le preoccupazioni delle donne, o sminuirle, ma non dimenticherò gli uomini che hanno preso le nostre difese quando non avevano bisogno di darlo. Grazie, Stephen.”

Tuttavia, Stephen, scopre le carte in tavola: dopo varie sollecitazioni sulla questione transgender, Stephen King ha ammesso che per lui le donne trans sono donne. Reazione della Rowling cancellare il post precedente (che infatti non è più visibile) e smettere di seguire lo scrittore americano. Ancora una volta, la Rowling fa uno scivolone e trascina con sé l’opinione contrariata di registi, attori e scrittori che, da sempre, hanno sostenuto la scrittrice inglese. Dopo Daniel Radcliffe, anche Stephen King si schiera dalla parte delle ‘donne trans’.

Seguici su MMI e Metropolitan cinema

© RIPRODUZIONE RISERVATA