Sport

Rugby | 6 nazioni: uno straordinario Galles sale sul trono d’Europa

il Galles trionfa nel 6 nazioni. Al Millenium Stadium battuta anche l’Irlanda conquistato il Grande Slam davanti al principe William. Grande festa a Cardiff, riviviamo il percorso di questo torneo.

Ieri pomeriggio a Cardiff, durante un caratteristico sabato britannico, il Galles ha potuto finalmente festeggiare la conquista del 6 nazioni in grande stile davanti al principe William conquistando cosi anche il Grande Slam e la Triple Crown.

Distrutte la strafavorite Irlanda e Inghilterra. La Scozia da spettacolo al Twickenham e mantiene la Calcutta Cup. L’Italia ancora una volta in bianco, Ripercorriamo le emozioni di questo 6 nazioni.

La strada verso il successo

Primo turno:Ad aprire questa ventesima edizione del 6 nazioni è stato proprio il Galles, ospitato in terra francese. Dopo un primo tempo dominato dai francesi e concluso con il risultato di 16-0 per i transalpini, nel secondo tempo è tutta un’altra storia. Fuori il cuore gallese che con una rimonta eccezionale fissa il risultato sul 19-24 a favore dei dragoni.

L’Italia esce malridotta da Edinburgo con una pesante sconfitta contro la Scozia (33-20). Nel match in cui si doveva decidere il vincitore annuale del 6 nazioni, ovvero tra Irlanda e Inghilterra ad avere la meglio è stata la nazionale della rosa rossa (20-32)

Secondo turno: il Galles gioca ancora fuori casa, stavolta è ospite di un Italia che dopo la brutta partenza contro la Scozia vuole rifarsi e tornare finalmente al successo in questo torneo. Nulla da fare però, la magia italiana dura solo un tempo, il Galles s’impone e fa 2 su 2. Partita che si conclude con il risultato di 15-26. L’Irlanda vince contro la Scozia (13-22), l’Inghilterra passeggia contro la Francia (44-8).

Terzo turno: finalmente il Galles gioca in casa però contro la temibile e favoritaInghilterra. Adesso in questa partita si può decidere il destino del torneo. Le 2 nazionali sono le uniche a punteggio pieno.

Partita tosta, ma quando si gioca contro i Bastardi Inglesi (definiti cosi dall’ex giocatore Bennett durante un discorso motivazionale alla squadra) per i Dragoni l’imperativo è vincere . Esce cosi di nuovo però il cuore gallese e, dopo uno primo tempo favorevole agli inglesi, il Galles ancora ribalta un’altra volta la partita e porta a casa il match, 21-13. Tra Francia e Scozia vincono i transalpini (27-10). Una buona Italia non riesce invece ad imporsi contro un’Irlanda poco brillante. All’olimpico finisce 16-26.

Quarto turno: Il Galles deve affrontare i vicini di casa della Scozia. Serve una vittoria pulita, i gallesi oramai si rendono conto che possono giocarsi il titolo. A Edimburgo finisce 11-18 per i dragoni. Inghilterra e Irlanda ormai si trovano ad inseguire, anche per loro arrivano comunque 2 vittorie facili rispettivamente contro Italia e Francia.

Rugby | 6 nazioni: uno straordinario Galles sale sul trono d'Europa
Il Principe William stringe la mano al giocatore del Galles per la conquista del 6 nazioni: Credit: Supersport.com

Quinto turno: Arriva l’ultimo turno, stavolta il Galles torna a giocare in casa contro la temibile Irlanda. La squadra di coach Gatland è l’unica rimasta in corsa per il Grande Slam e il triple crown. Sulla carta i favoriti del match sembrano gli irlandesi ma, il Galles ancora con il cuore ma anche con la testa e con il gioco mette subito sotto la nazionale del trifoglio. Partita senza storia, finisce 25-7. Finalmente il Galles può festeggiare la conquista del 6 nazioni 2019. Non solo, anche il Grande Slam e la Triple Crown. Sugli spalti anche il principe William. Per l’Irlanda sarà un St Patrick più amaro.

Tra Inghilterra e Scozia succede l’incredibile, inglesi in vantaggio a fine primo tempo per 31-0, si fanno rimontare dalla Scozia e finisce 38 pari. Nella partita degli errori/orrori tra Italia e Francia ad avere la meglio sono i transalpini, partita che finisce 14-25.

Su WalesOnline.co.uk i festeggiamenti per la vittoria del titolo da parte dei giocatori gallesi.

Il Galles torna alla vittoria dopo il 2012, anche 7 anni fa conquisto il 6 nazioni riuscendo ad imporsi in tutte le partite. Si tratta del 39° titolo in totale per la nazionale dei dragoni e l’11° Grande Slam.

Trofei e vincitori

Grande Slam e Triple Crown: Fa bottino pieno il Galles conquista entrambi i premi, il primo vincendo tutte le partite del torneo, rispettivamente anche il Triple Crown, premio assegnato alla squadra che durante il torneo vince contro tutte le nazionali britanniche.

Calcutta Cup: questo trofeo (tra i più antichi al mondo) si disputa ogni anno tra la Scozia e l’Inghilterra. Un trofeo che a volte va anche oltre il premio sportivo ma coinvolge due interi paesi che da secoli si oppongono a livello politico e culturale. Quest’anno dopo un primo tempo dove l’Inghilterra ha dominato, ha dovuto subire la rimonta degli Highlanders. Partita finita in parità con il risultato di 38 pari. Scozia che mantiene il titolo dato il successo dell’anno precedente.

Millenium Trophy: premio che viene assegnato alla vincente tra Inghilterra e Irlanda. Ad avere la meglio quest’anno sono stati gli inglesi. Dopo 3 anni di digiuno tornano alla vittoria contro l’Irlanda nel primo match di questo 6 nazioni.

Centenary Quaich: Premio assegnato alla vincitrice tra Scozia Irlanda. Partita giocata durante il terzo turno e titolo andato alla squadra del trifoglio che si è imposta con il risultato di 13-22.

Trofeo Giuseppe Garibaldi: premio assegnato alla vincitrice della sfida tra Italia e Francia. Sappiamo benissimo come è andata anche quest’anno, partita vinta dai transalpini aal’olimpico durante l’ultima giornata. Partita terminata per 14-25 ma quanti rimpianti azzurri.

Auld Alliance Trophy: premio fondato solo nel 2018 viene assegnato alla squadra che vince tra Scozia e Francia. Partita giocata il 23 febbraio che ha visto la vittoria della Francia con il risultato finale di 27-10.

Cucchiaio di legno e WhiteWash: questo triste riconoscimento viene dato alla squadra che chiude ultima in classifica (cucchiaio di legno) e totalizza zero punti in classifica (whitewash). Puntualmente anche quest’anno è stata l’Italia a ricevere questi due premi.

Statistiche

In questo 6 nazioni Sergio Parisse ha fatto il record di presenze in questo torneo. Infatti, con 69 presenze, è lui il giocatore che ha disputato più partite in questo torneo, superando leggende come O’Gara, Best e O’Driscoll. Per il giocatore azzurro quella contro la Francia è stata l’ultima apparizione in questo torneo.

Rugby | 6 nazioni: uno straordinario Galles sale sul trono d'Europa
Il capitano Sergio Parisse durante una partita con la nazionale azzurra – Credit: La Gazzetta.it

La squadra con il miglior attacco è stata l’Inghilterra (184 punti fatti). La miglior difesa invece è stata quella del Galles (65 punti subiti). Il giocatore che è andato in meta più volte è stato Jonny May (Inghilterra). Owen Farrell è il giocatore che invece ha totalizzato più punti, messi a segno ben 48 punti.

Anche quest’anno il 6 nazioni cala il sipario regalandoci grandi emozioni. A vincere è stato il Galles che si proietta direttamente tra le contendenti per il mondiale di settembre. L’Italia purtroppo ha fatto registrare invece la 22^ sconfitta consecutiva. Arrivederci ora al 2020.

Back to top button