Sport

Rugby | Guinness Pro 14: quello che è successo questo fine settimana

Venerdi e sabato è andato di scena il Guinness Pro 14. Tante emozioni, peccato per Zebre e Benetton.

Archiviato il 18° turno del Guinness Pro 14. Tante emozioni e risultati inaspettati. Male per le 2 franchigie italiane che tornano dalla doppia trasferta irlandese con l’amaro in bocca e 0 punti da aggiungere in classifica. Andiamo a rivivere quello che è successo nella quart’ultima giornata del campionato celtico.

Benetton Rugby

La squadra trevigiana è scesa in campo venerdi sera sul campo del Connacht. Nonostante una buona partenza per Benetton Treviso ad andare in meta per 2 volte sono i padroni di casa che si portano in vantaggio sul 14-0. I leoni non si arrendono e vogliono concludere il primo tempo riducendo lo svantaggio. E’ il giovane Antonio Rizzi, neo entrato al posto di McKinley, ad involarsi in meta e trasformare, diminuendo il Gap dai padroni di casa. Per il giovane mediano d’apertura è la 3^ meta in tre partite giocate consecutivamente nel Guinness Pro 14.

Nel secondo tempo ancora Benetton con una ripartenza veloce si riporta in parità con l’asse Rizzi-Duvenage. E’ il secondo a schiacciare oltre la linea di meta. Risultato sul 14 pari e partita riaccesa. Al 63′ è però Carty a riportare avanti Connacht su calcio di punizione. Benetton Treviso che prova a riportarsi avanti ma a tratti la squadra di Crowley sembra stanca e scoordinata. Connacht che resiste ai tentativi dei trevigiani e al 79′ chiude definitivamente la contesa della partita con la meta di Carty. Punteggio finale fissato sul 29-14.

Occasione sprecata per la Benetton Treviso in vista dei Play Off , contro una squadra se pur forte messa in difficoltà dai trevigiani. Un vero rimpianto tornare a casa senza un punto da aggiungere in classifica. Sopratutto in vista ai prossimi impegni che si presentano difficili.

Rugby | Guinness Pro 14: quello che è successo questo fine settimana
Ultima meta del Connacht durante la partita contro Benetton Treviso – Credit: The Irish Times

Zebre Rugby

Un vero peccato per le Zebre Rugby. Dopo un grande primo tempo, forse il migliore da inizio stagione, la squadra di coach Bradley si è fatta rimontare dai padroni di casa, rimanendo cosi ancora in astinenza di vittorie e di punti Bonus. Il Munster che in casa non perde da 15 mesi sembra poter avere vita facile contro le Zebre che al contrario non vincono una partita da ottobre ma la partita ci ha raccontato tutt’altro.

Zebre che partono subito forte e si portano subito sul 12-0 in 20 minuti. Mete di Elliot e Tenga, una trasformazione per Carlo Canna. I parmensi subiscono però una meta all’ultimo minuto del primo tempo che da la possibilità ai padroni di casa di accorciare le distanze e andare negli spogliatoi con il risultato di 5-12.

Nel secondo tempo è tutta un’altra storia e, il Munster capovolge completamente la partita. Quattro mete per la squadra irlandese che si riporta in vantaggio assicurandosi la vittoria ed il punto bonus. Niente da fare per le Zebre che non sembrano più in grado di andare a segno. A Thomond Park la partita si conclude 31-12. Molti gli errori al piede del mediano Canna che, soprattutto nel primo tempo avrebbe potuto dare un altro sapore a questa partita.

Rugby | Guinness Pro 14: quello che è successo questo fine settimana
Azione di gioco tra Munster e Zebre – Credits: Rugbymeet

Le altre partite

Nelle altre partite del Guinness Pro 14 si sono affrontati Cardiff e Scarlets in una sfida importante in vista dei play off che ha riguardato da vicino anche Benetton. Ad avere la meglio è stata la squadra di Cardiff che si è imposta con il risultato finale di 41-27. Al Murrafield a sorpresa Edimburgo batte facilmente Leinster per 28-11. Sexton e compagni però già qualificata in semifinale, per la squadra gallese invece si accorciano le distanze dalla zona Play Off.

Ospreys batte Dragons (29-20). Ulster vince in casa contro Southern Kings (33-19) e supera in classifica Treviso in classifica nella Pool A. Glasgow Warriors supera i Cheetahs in casa (35-17) e si conferma al primo posto nella Pool A.

Un fine settimana intenso, quello che ci ha regalato il Guinness Pro 14. Peccato per le due franchigie italiane che, nonostante le buone prestazioni, tornano dall’Irlanda con due sconfitte e qualche rimpianto.

Per le Zebre Rugby dopo aver giocato uno strepitoso tempo si sono concessi al Munster e rimangono ancora a secco di vittorie. Benetton che ha perso la prima grande chance di qualificarsi ai Play Off. Per i trevigiani ora si fa più dura la rincorsa verso i quarti di finale, sopratutto in vista dei prossimi impegni. I trevigiani scendono al terzo posto in classifica.

A questo link è consultabile le classifiche del Guinness Pro 14.

Mancano solo 3 giornate al termine della stagione regolare. 240 minuti di pura battaglia sportiva. Ancora tanti i quesiti da risolvere e solo una certezza; sarà puro divertimento.Seguiremo insieme la conclusione di questa stagione fino alla finale del 24 maggio su Metropolitan Magazine Italia.

Back to top button