Sport

Rugby | Si scrive Kieran Read si legge fenomeno

Kieran Read verso la sua terza coppa del mondo con la maglia degli All Blacks e l’obbiettivo di riconfermarsi nuovamente campione

Si scrive Kieran Read si pronuncia leggenda. La terza linea neozelandese giocherà quest’anno il suo terzo mondiale che lo vede partecipare da bi-Campione del mondo con gli All Blacks. Infatti ha già vinto le ultime due edizioni, nel 2011 e nel 2015. L’obiettivo è riconfermarsi per la terza volta consecutiva e battere ogni record.

La Nuova Zelanda si presenta alla vigilia di questa coppa del Mondo come da sempre da favorita (anche se non da numero 1 del ranking) ma con una rosa di giocatori del tutto nuova rispetto a 8 anni fa, ben 19 giocatori sono al loro primo mondiale, mentre 9 al loro secondo. Gli unici rimasti superstiti dal 2011 sono, oltre capitan Read, Sonny Bill Williams e Samuel Whitelock.

Per loro la possibilità di entrare sempre più nella leggenda e conquistare la loro terza coppa del mondo e la quarta della storia per gli All Blacks.

Kieran La leggenda

due coppe del Mondo, sette Championship, dieci Biedisole Cup con la nazionale, 4 Super rugby con la maglia dei Crusaders, miglior giocatore internazionale dell’anno nel 2013 e miglior giocatore neozelandese nel 2010 e nel 2013. Questi sono solo alcuni dei trofei messi in bacheca oltre ad aver collezionato più di cento presenze con la propria nazionale di cui ne è capitano dal 2016.

Insomma il ragazzo di Auckland cresciuto a pane e rugby ne ha fatta di strada. Nato a Drury, piccola cittadina poco distante da Auckland comincia sin da piccolo a praticare sport, prima nella scuola primaria, poi al college.

Nel 2006 gioca il campionato provinciale con il Canterbury e nel 2007 entra nella squadra dei Crusaders dove comincia a giocare nel vero professionismo e si fa notare. Riesce a farsi convocare nel 2008 per un tour con gli All Blacks.

Negli anni successivi, anche se tergiversatati da qualche infortunio il neozelandese si è fatto notare per il suo gioco che gli è valsa la convocazione alla coppa del Mondo 2011. una coppa del mondo giocata e vinta in casa, proprio ad Auckland, a pochi chilometri da casa sua.

Kieran Read
Kieran Read guida la squadra durante un test con gli All Blacks – credit: TVNZ

Negli anni a seguire diventa una figura sempre più importante, sia per il club che in nazionale subentrando anche a Richie McCaaw da capitano e, nel 2015 arriva un’altra coppa del Mondo, stavolta si gioca in Inghilterra e dopo una finalissima vinta contro l’Australia gli All Blacks possono festeggiare il loro secondo titolo consecutivo.

Nel frattempo Read continua a giocare e vincere con il proprio club, i Crusaders, arrivano cosi tre Super Rugby consecutivi, nel 2017,2018 e nel 2019.

Il ritiro e l’ultima occasione

Kieran Read ha dichiarato all’inizio di quest’anno che questa sarà la sua ultima stagione, sia con gli All Blacks che con i Crusaders, infatti il prossimo anno volerà in Giappone per vestire la maglia dei Toyota Verblitz.

Eh già proprio il Giappone, dove si ritroverà a breve con i propri compagni per disputare la coppa del Mondo, la sua terza nella carriera e la prima da capitano.

Proverà anche stavolta ad arrivare fino alla fine e conquistare la sua terza coppa del Mondo per meritarsi un posto tra l’olimpo dei fuoriclasse del rugby e lasciare il suo nome inciso per sempre nella storia di questo sport.

Certo che quando nasci in Nuova Zelanda hai un sogno fisso ed imprescindibile, quello di giocare almeno una volta nella vita con gli All Blacks.

Beh, Kieran Read non solo ci è riuscito ma ci ha vinto anche due mondiali e ne è diventato capitano con la convinzione che ci proverà ancora una volta a lasciare il segno.

Back to top button