La sfida tra blucerchiati e sardi, in programma questa sera alle 20.45, chiude la 14a giornata

Sampdoria in trasferta a Cagliari per un match difficilissimo. Ad ospitare la squadra di Ranieri c’è il Cagliari, vera sorpresa di questo campionato, in zona Champions con una partita in meno rispetto alle dirette avversaria ma soprattutto con tanta spensieratezza e libertà in più. La Samp dall’altra parte è alla ricerca di continuità e soprattutto di crescita, un percorso già avviato da Claudio Ranieri da quando si è seduto sulla panchina blucerchiata. Le sole 9 reti segnate sono sicuramente il punto debole della Sampdoria che si è detta comunque pronta a battagliare contro la formazione di Maran.

Photo Credit: Pagina Facebook Cagliari Calcio

Non la migliore avversaria per Ranieri e un problema da risolvere chiamato attacco

Bisogna giocare con tutte, è la filosofia migliore che Ranieri possa utilizzare. Il Cagliari è sicuramente in grandissima forma e fino a questo momento in lotta per la Champions. L’appuntamento di questa sera è importante per i blucerchiati per completare un progetto di ripresa che ha già dato i primi fondamentali frutti. Le sabbie mobili della zona retrocessione sono un ricordo ma la strada (e il campionato) è ancora lunga. Con una difesa in parte risistemata ed un centrocampo con tanti punti di qualità riscoperti, per la Sampdoria è l’attacco il principale problema da risolvere: Gabbiadini non ha ancora dimostrato il proprio valore mentre Quagliarella è chiamato ad un’ordalia calcistica contro Klavan e Pisacane per dimostrare di poter ancora essere il punto di riferimento di un progetto offensivo.

Sampdoria
Photo Credit: Pagina Facebook U.C. Sampdoria

Cagliari – Sampdoria, le probabili formazioni

Non dovrebbero esserci sorprese, né da una parte e né dall’altra. Maran schiererà il 4-3-2-1 che lo ha portato a raggiungere 11 risultati utili consecutivi, con 7 vittorie e 4 pareggi. Rafael tra i pali sarà coadiuvato in fase difensiva da Faragò, Klavan, Pisacane e Pellegrini; Nandez e Rog saranno in regia con Cigarini mentre Naingollan e Joao Pedro sosterranno con la loro velocità e qualità le giocate all’interno dell’area di rigore di Simeone.

La Sampdoria risponde con il solito 4-4-2 che prevede Audero con i guantoni; Thorsby, Ferrari, Colley, Murru a protezione dell’area; a centrocampo Ranieri sceglierà Rigoni, Ekdal, Linetty, Jankto e in attacco proporrà il tandem Quagliarella-Gabbiadini.

Fischietto del match affidato a Gianluca Aureliano della sezione di Bologna.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA