Cultura

Samuel live @ Quirinetta [Report & Photo]

Il Quirinetta,  location tra i protagonisti della stagione invernale romana , è pieno come un uovo per il terzo appuntamento con Samuel nella capitale dell’anno. La voce dei Subsonica, ritorna con il suo Codice Della Bellezza Tour, dopo il live dello scorso giugno (ne avevamo parlato qui )

Samuel arriva sul palco presentandosi con Rabbia, rubando applausi scroscianti ad un pubblico che ha aspettato pazientemente l’inizio del concerto poco prima delle 23.
Quest’anno mi è servito tantissimo per crescere”, anno sabbatico dai Subsonica che Samuel si è concesso per dedicarsi al suo progetto solo (promozione e Sanremo), poichè lo stesso artista afferma che “doveva pagare il dazio per caricare il furgone” .
[ngg_images source=”galleries” container_ids=”44″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″ cycle_effect=”toss” cycle_interval=”1″ show_thumbnail_link=”1″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]
Sono circa novanta i minuti, durante i quali ripercorriamo le tappe di questa parentesi, ascoltando i brani come La Risposta, primissimo singolo in assoluto pubblicato proprio un anno fa. La sanremese Vedrai e La Statua Della Mia Libertà, traccia che ci ha accompagnati durante la scorsa estate e che il nostro aveva tenuto fuori dall’album inizialmente, ed ha inserito su insistenza dei discografici. Traccia che gli permette d giocare con il pubblico sull’intro a suon di cori.
Si respira un’atmosfera da club con la C maiuscola all’interno delle mura del Quirinetta, che si è perfettamente allineato con il sound sprigionato dal trio sul palco. Samuel è ancora una volta con Alex Bavo (synth, tastiere) e Tozzo (batteria). Loro rappresentano un cuore pulsante, che riceve ossigeno dal caldissimo pubblico che conosce perfettamente ogni singolo brano. 
Tra i momenti da ricordare della serata spicca l’esecuzione di La Luna Piena,  “scritta insieme a Jovanotti a Manhattan” racconta il torinese. Una traccia che live mette in risalto la voce dell’artista in una dimensione a lui parecchio cara, quella intima.  
La voce di Samuel è la sola ed unica protagonista di questa serata. E’ tra le voci maschili più belle del panorama italiano: riesce ad essere camaleontica pur sapendosi adeguare a tutte le situazioni possibili. Riesce a sedurti, ammaliarti,  conquistarti: dolce tranello nel quale è come se fossimo Ulisse attorniati dalle sirene. 
[ngg_images source=”galleries” container_ids=”45″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″ cycle_effect=”toss” cycle_interval=”1″ show_thumbnail_link=”1″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]
Una piacevole sensazione che ci conduce verso il gran finale, riservato alla sua band, ai Subsonica. Per l’occasione, Bavo e Tozzo lasciano il palco al cantante che affronta brani del suo passato (ed anche presente) proponendo al piano Dentro I Miei Vuoti: un’esecuzione magistrale che rieccheggia nel silenzio del club seguita da Lasciati e Dormi altre due pietre miliari del gruppo piemontese. La chiusura è affidata a Volevo Un’Anima scritta anche  questa con Jovanotti ed Il Codice Della Bellezza. 
Stando ad indiscrezioni, lanciate dallo stesso cantante l sul palco, sembra che i Subsonica stiano lavorando al loro ottavo album, potremmo quindi aver assistito all’ultimo live in solo di questo anno sabbatico, che ci ha fatto scoprire un nuovo Samuel. Ma il rientro della band torinese incombe, e da questa reunion post anno sabbatico, ci aspettiamo grandi cose.
 
 
Setlist
Rabbia
Il treno
Più d tutto
Niente di particolare
Qualcosa
La risposta
Costa poco (stylophonic)
Ho difeso il mio amore (cover Nomadi)
La luna piena
Vedrai
Dea
Come una cenerentola
La statua della mia libertà
Un grande sole (giuliano palma)
Il rischio
Passaggio ad un’amica
Encore
Dentro i miei vuoti
Lasciati
Dormi
Momenti Di Noia
Volevo Un’Anima
Il Codice Della Bellezza
 
 
 
 
Live Report: Nicky Abrami
Photo: Valerio Sablone
 

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button