Musica

Sanremo 2021, Amadeus: “Vogliamo un festival normale”

Stamattina il direttore artistico del Festival di Sanremo 2021, Amadeus è stato ospite di RTL 102.5. Il conduttore ha parlato della macchina organizzativa che si sta muovendo per preparare la prossima edizione della kermesse confermando le date già fissate:

“Noi stiamo lavorando per il 2 marzo, per me la data deve essere dal 2 al 6 marzo, dobbiamo esser in grado di dare al pubblico un festival assolutamente con tutte le regole sanitarie, perché la salute è la cosa più importante e nessuno deve essere messo a rischio, ma dobbiamo lavorare tutti insieme, con la Rai, con i tecnici, affinché tutti siano in sicurezza ma il festival sia il più normale possibile”

L’ipotesi nave che dovrebbe ospitare cantanti conduttori ed il pubblico del Teatro Ariston sembra prendere forma:

L’idea è di creare una bolla per permettere a 500 persone in platea, sempre le stesse, di essere presenti al teatro Ariston. Per questo devono essere messe in protezione. E, al di là dei tamponi quotidiani, devono essere presi, portati sulla nave e poi portati la sera in teatro con pulmini piccoli, da massimo venti persone, con tutto un protocollo. Non è semplice ma si può fare. È un’idea che sta diventando concreta, ci stiamo lavorando”

Per quanto riguarda gli ospiti di Sanremo 2021, Amadeus sta pensando ad Alessandra Amoroso ed Emma Marrone, da domani 15 gennaio in radio con il primo singolo in coppia “Pezzo di Cuore”:

“Sono due artiste fantastiche. Con Emma abbiamo fatto il picco d’ascolto quando siamo usciti dall’Ariston per andare in Piazza Colombo. Le stimo molto non è escluso che possano essere a Sanremo. Ad oggi non ne abbiamo parlato ma sarei onorato di averle”. 

Tra gli ospiti, circola il nome degli ABBA, il gruppo svedese sarebbe nel mirino di Amadeus che sogna anche una reunion: dopo il grande successo dei Ricchi e Poveri che hanno infiammato l’edizione 2020, rumours indicano i Pooh.

Seguici su

Facebook

Metropolitan Music

Metropolitan Gossip

Instagram

Twitter

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button