Gossip e Tv

Sara Simeoni, chi è il marito Erminio Azzaro: “Non cercavo avventure”

Erminio Azzaro non è solo il marito di Sara Simeoni, ma è stato accanto a lei ancor prima che iniziassero la loro storia d’amore. Erminio infatti, era il suo allenatore. Un legame quindi che non si basa solo sullo sport e per quella grande passione, ma anche un amore vero e sincero che dura da ormai diversi anni. Ora vi sveleremo tutto ciò che c’è da sapere su di lui.

Erminio Azzaro, chi è il marito di Sara Simeoni

Sara Simeoni ed il marito - Ph © Pasettoe

Erminio Azzaro nasce nel 1948, più precisamente il 12 gennaio a Pisciotta, in provincia di Salerno. L’uomo non è solo il marito dell’ex atleta Sara Simeoni, ma è stato anche un altista e allenatore della disciplina dell’atletica leggera.

Con la sua famiglia vive a Verona e nonostante la sua carriera sia terminata continua a nutrire questa grande passione. Nel 1969 partecipa ai Campionati Europei che si erano tenuti ad Atene, conquistando la medaglia di bronzo. In quell’occasione il suo salto aveva registrato 2.17 metri di altezza.

Erminio Azzaro, marito della famosa atleta di salto in alto Sara Simeoni, è un ex altista e allenatore di atletica leggera italiano. Medaglia di bronzo nel salto in alto nel 1969, ha ottenuto questo risultato ai campionati europei svoltisi ad Atene (saltando 2,17 metri, la stessa misura dei due atleti che lo precedettero).

Nella semifinale di Coppa Europa del 1970 ottenne il primo posto, e arrivò secondo alle Universiadi dello stesso anno. Alla famiglia Azzaro, nel 2010, è stato assegnato il “premio Emilio e Aldo De Martino”. Diventato poi allenatore della disciplina, ha avuto modo di seguire diverse campionesse come anche Sara Dini.

La moglie Sara, invece, oggi insegna Scienze Motorie all’Università e viene ricordata ancora oggi come una grande atleta del salto in alto italiano.

Storia d’amore

Erminio Azzaro ha sposato la campionessa di salto in alto Sara Simeoni, ed è stato anche per un certo periodo il suo allenatore. I due si sono detti sì nel 1987, e dal loro matrimonio è poi nato il figlio Roberto, anche lui promessa italiana del salto in alto.

La Simeoni ha raccontato il segreto della loro storia d’amore giunta alle nozze nel 1987 sulle pagine de “L’Arena”:

Non cercavo avventure, anche se nel mondo dello sport spesso è facile averne…Volevo una persona di cui fidarmi e che mi desse sicurezza, ed Erminio era quello giusto. Se sono andata avanti ad un certo punto della mia carriera è perché c’era lui ad allenarmi, mi fidavo ciecamente e sapevo che non avrebbe mai fatto nulla che avesse potuto mettere in difficoltà il mio fisico ad esempio, abbiamo iniziato il nostro percorso insieme anche nell’atletica, dimostrando a tutti che poteva uscire davvero qualcosa di nuovo…È complicato riuscire a stare con una persona che fa sport ad alto livello, perché è spesso via di casa e impegnata con gare, allenamenti, raduni. Invece quando si è tutti e due nello stesso ambiente è più facile capirsi e coltivare un legame forte, come è successo a me ed ErminioFonte L’Arena l’arena.it

Ritiratosi dall’attività agonistica, Azzaro era diventato l’allenatore della moglie che nel 1980 aveva ottenuto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca, oltre che primatista mondiale di salto in alto nel 1978. Nel palmares della Simeoni figurano anche due medaglie alle Universiadi, alle quali si aggiungono le due dei Giochi Del Mediterraneo e quattro titoli per gli europei indoor. L’atleta (14 volte campionessa italiana) ha inoltre detenuto il record italiano di 2,01 m dal 1971 al 2007. Nel 1990 nasce Roberto Azzaro unico figlio della coppia che ha seguito le orme dei genitori specializzandosi nella medesima disciplina, conquistando il nuovo primato italiano ed ottenendo la medaglia di bronzo agli Europei di Atene

Back to top button