SBK Germania 2020 – Il governo tedesco ha vietato eventi con il pubblico fino al 31 agosto, per cui il round di Oschersleben è a forte rischio rinvio.

SBK Germania 2020 – Si valuta anche l’ipotesi porte chiuse

Nel corso di questa settimana la WorldSBK ha annunciato l’aggiornamento del calendario 2020, che vede la cancellazione di Imola e lo spostamento di Misano nel primo week-end di novembre e come round finale della stagione. In questi giorni però il governo tedesco ha vietato “grandi eventi” con il pubblico fino al 31 agosto. Questa decisione ha portato al rinvio del round del Sachsenring della MotoGP e anche il round WSBK di Oschersleben del 2 agosto è a rischio. L’unica speranza è che la regione Sassonia non consideri la SBK un “grande evento”, ma difficilmente si può sperare ad una cosa del genere, contando che piloti, meccanici, giornalisti e fan vengono da qualunque parte del mondo.

SBK 2020 Oschersleben porte chiuse
L’ultima volta che la WorldSBK corse sul tracciato di Oschersleben fu nel 2004 – Photo Credit: WorldSBK.com

Cresce la possibilità delle gare a porte chiuse, ma il boss di Dorna SBK Gregorio Lavilla non vuole optare per questa situazione, nonostante ci sono alcuni circuiti, come Aragon e Portimao, dove ci sono sempre pochissimi spettatori. Il motivo è dovuto agli elevati costi di organizzazione. Gare a porte chiuse porterebbero guadagni solo nei diritti TV e quelli della WorldSBK non sono elevati, a differenza ad esempio di quelli della MotoGP. A questo clima di tensione e preoccupazione si aggiunge anche la rabbia di numerosi team di tutte e tre le categorie. La causa di tutto ciò è la tripletta Assen-Aragon-Portimao in programma consecutivamente nei week-end da fine agosto ai primi di settembre.

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA