SBK Superpole Race Donington Park 2019 | Rea vince ancora. Sykes beffato dalla bandiera rossa

SBK Superpole Race Donington Park 2019 – Rea vince ancora. Sykes tradito dalla BMW di Hickman.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 – Oggi l’asfalto era asciutto e c’era il sole. In prima fila c’erano ancora Tom Sykes, davanti a Jonathan Rea e Leon Haslam. Esattamente come ieri; ma al via la BMW di Sykes restava davanti. Il “Cannibale” non è riuscito a sopravanzare.

Il salto di qualità invece è riuscito bene al pilota turco del Team Puccetti, Toprak Razgatlioglu, che partendo settimo in poche curve è riuscito a scavalcare Bautista, Baz e Hickman. Entro qualche pochissimi giri è riuscito a sopravanzare anche il pilota di casa Leon Haslam, con cui sti sta giocando il posto da ufficiale al fianco di Jonathan Rea l’anno prossimo.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 - Toprak Razgatlioglu
Toprak Razgatlioglu – Photo Credit: Toprak Razgatlioglu twitter account

Nel frattempo davanti, i due ex compagni di squadra Sykes e Rea prendevano il largo, con la BMW del Campione del Mondo 2013 che “spazzolava” con la ruota posteriore e la Kawasaki che gli stava dietro senza riuscire a passare.

Al quarto giro, Rea ha preso il comando alla “Foggy Esses”, tirando una staccata furibonda che non ha trovato il consenso di Tom Sykes che faceva no con la testa durante il sorpasso.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 – La carambola e la bandiera rossa

Al sesto giro succede il fattaccio che fa alzare la bandiera rossa ai commissari di gara. La BMW S 1000 RR di Peter Hickman rompe il motore, inondando la pista di olio. Questo provoca la caduta di Sandro Cortese e Ryuichi Kiyonari, le cui moto fanno delle piroette in aria prima di distruggersi. La forcella della Yamaha di Cortese era staccata dal resto della moto. Subito dopo arrivano anche Alessandro Delbianco e Leandro Mercado. Tutti ritirati.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 - la caduta di Cortesee e Kiyonari
La caduta di Ryuichi Kiyonari e Sandro Cortese – Phot Credit: worldsbk twitter account

SBK Superpole Race Donington Park 2019 – La beffa ai danni di Sykes

Con la bandiera rossa a 3 giri dalla fine, la gara è stata interrotta e durante il giro di rientro Tom Sykes è stato vittima di una caduta nello stesso punto in cui erano caduti tutti gli altri. Un istante prima anche Jonathan Rea ha messo le ruote sull’olio, ma si è salvato. Sykes invece ha perso l’anteriore e Razgatlioglu che lo precedeva è passato in mezzo tra lui e la sua moto.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 - La caduta di Tom Sykes
La caduta di Tom Sykes – Phot Credit: worldsbk twitter account

Tuttavia, nonostante la bandiera rossa Tom Sykes era il secondo classificato, ma non potendo rietrare ai box con la moto entro 5 minuti è stato classificato come ritirato, secondo regolamento.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 - I ritirati della Superpole Race
I ritirati della Superpole Race – Phot Credit: worldsbk twitter account

L’amara scoperta è stata fatta al parco chiuso dove il pilota inglese arrivato a piedi, è stato fatto allontanare subito dopo e facendo entrare al suo posto Leon Haslam, praticamente quarto, ma di fatto terzo.

SBK Superpole Race Donington Park 2019 - Leon Haslam, Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu
Leon Haslam, Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu – Photo Credit: Toprak Razgatlioglu twitter account

La Kawasaki ha dunque fatto tripletta e questa gara sprint si è conclusa con il padrone di casa, Ron “Rocket” Haslam, che ha premiato i primi tre classificati. Alvaro Bautista ha concluso al quarto posto, rimanendo in classifica generale al secondo posto con 15 punti di ritardo.

SEGUICI SU:

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA