Calcio

Scudetto alla Juventus: Casini presenta un’interrogazione parlamentare

Scudetto alla Juventus – I senatori Pierferdinando Casini e Valeria Fedeli hanno presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, per assegnare lo Scudetto alle squadre attualmente prime nei rispettivi campionati. La decisione coinvolge direttamente la Juventus, attualmente in testa al campionato di Serie A, e rinfocola le polemiche di quanti vorrebbero l’interruzione anticipata del campionato senza l’assegnazone di alcun titolo.

Scudetto alla Juventus: l’iniziativa dei senatori Casini e Fedele

Assegnare lo scudetto alla Juventus oppure sospendere il campionato? Questo uno dei dilemmi che sta animando il dibattito all’interno del mondo del calcio. L’emergenza Coronavirus ha bloccato tutti i campionati e diverse Federazioni, tra cui quella di Pallavolo e Basket, hanno già deliberato per la sospensione anticipata dei campionati senza assegnare i rispettivi titoli.

I senatori Pierferdinando Casini e Valeria Fedeli (ex ministro dell’istruzione), hanno presentato nelle ultime ore un’interrogazione parlamentare al ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, affinché persuada il CONI e le varie Federazioni ad assegnare il titolo di Campione d’Italia alle squadre che, attualmente, guidano la graduatoria dei campionati di riferimento.

Il testo dell’interrogazione

“Preso atto che, nella loro autonomia, diverse Federazioni sportive hanno ritenuto di sospendere prima e poi definire conclusi i campionati delle relative discipline; espresso il più vivo rispetto per queste decisioni che gli interroganti non ritengono in alcun modo di dover sindacare ma solo rispettare; considerata l’esperienza analoga di altri Paesi (ad esempio il Belgio per il campionato di calcio); chiedono al Ministro se non ritenga opportuno proporre al CONI e alle Federazioni sportive di assegnare i titoli di vincitori delle competizioni in corso a quelle società che, nel momento attuale, si trovano ad essere in testa ai relativi campionati”.

Il precedente del Belgio

Nella mozione redatta dai due senatori si fa esplicito riferimento al Belgio. La Union Royale Belge des Sociétés de Football Association, massimo organo calcistico fiammingo, ha infatti sospeso la Jupiler Pro League (la Serie A belga) lo scorso 2 aprile, assegnando contestualmente lo Scudetto al Club Bruges, in testa con 15 punti di vantaggio sul Gent. Una decisione che i due senatori vorrebbero ricalcare ora in Italia, ma che non trova analogo consenso da parte del Uefa.

Il presidente Ceferin si è espresso infatti a favore della conclusione regolare di tutti i campionati, minacciando sanzioni (esclusione dalle coppe europee), per le Federazioni che non si adegueranno. Assegnare lo Scudetto alla Juventus, inoltre, rischierebbe di suscitare il malcontento delle squadre ancora in lizza per il titolo, fra cui Lazio e Inter. Un solo punto di margine sul secondo posto è un bottino troppo misero per legittimare il titolo.

Più probabile, come auspicato da Gravina, che, se si dovrà assegnare, lo Scudetto verrà deciso al termine delle 38 giornate o attraverso la formula dei playoff.

Back to top button