Sea Watch, Conte annuncia lo sbarco imminente

Sea Watch, vicenda che sembra giungere ad uno sblocco: il premier Giuseppe Conte, a margine di un incontro con il sindaco di Milano Giuseppe Sala, ha riferito che fra qualche ora inizieranno le operazioni di sbarco dei migranti dalla Sea Watch.

Sea Watch verso una soluzione europea. Dopo che la Corte di Strasburgo aveva indicato come unico obbligo dell’Italia quello di prestare assistenza, il premier Conte erige il suo comunicato. Mentre ancora si attende l’ordine ufficiale per dare il via alle operazioni.


Fra poche ore inizierà lo sbarco dei migranti della Sea Watch”.

Il premier Giuseppe Conte (Credits: it.blastingnews.com)

L’accordo con i sette Paesi Ue

Tuttavia, la decisione di concedere il via libera è stata presa anche per non esasperare il clima politico già molto teso sul caso della Diciotti. Inoltre, Conte ha indicato che nella lista dei Paesi che stanno coordinando la politica sull’immigrazione si è aggiunto anche il Lussemburgo, portando a sette il numero degli aderenti (con Francia, Portogallo, Romania). Per di più, tra i Paesi disposti all’accoglienza c’è anche Malta

I sette Paesi Ue che aderiscono all’accoglienza dei migranti della Sea Watch (Credits: dal web)

Anche la Germania ha fornito la propria disponibilità a un contributo solidale. “Accoglieremo una parte dei profughi in modo che possano chiedere asilo e protezione qui” ha ribadito il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, in conferenza stampa.

Matteo Salvini: “Obiettivo raggiunto”

Particolarmente soddisfatto per il risultato politico-diplomatico portato a casa dal premier anche Matteo Salvini, che dichiara un successo l’accordo raggiunto con gli altri Paesi.


Missione compiuta! Ancora una volta, grazie all’impegno del governo italiano e alla determinazione del Viminale, l’Europa è stata costretta a intervenire e ad assumersi delle responsabilità“. 

Matteo Salvini (Credits: www.repubblica.it)

E conclude auspicando che, in base alla documentazione raccolta, venga aperta un’indagine per fare chiarezza sul comportamento della Ong.

La formalizzazione dell’accordo Ue

Questa mattina il governo italiano, al termine del vertice notturno tra il premier Conte ed i vice Salvini e Di Maio, aveva annunciato che per lo sbarco si aspettava la formalizzazione dell’accordo con gli altri Paesi Ue. Poi la situazione si sbloccherà.

Patrizia Cicconi

© RIPRODUZIONE RISERVATA