Gossip e Tv

Sergio Japino, chi era il compagno di Raffaella Carrà: “Tutti mi dicevano che era brutto”

Sergio Japino è stato il compagno di Raffaella Carrà per moltissimi anni: i due erano inseparabili, tanto nella vita privata quanto nel lavoro. Una relazione intensa che ha fatto leva sulla similitudine caratteriale fra i due. “Raffaella e io siamo legati nell’anima”, ha detto Japino diverso tempo fa a Sorrisi, “siamo più che fratelli, abbiamo lo stesso sangue, non so come dire. Una normale storia d’amore è molto piccola rispetto a quella che viviamo noi”. Dopo 17 anni di relazione però, i due hanno deciso di lasciarsi. E’ stata la stessa Carrà a rivelare tutto a Novella 2000 a mezzo lettera: “Oggi sarei libera di amare chi voglio in tutta chiarezza perchè da tempo Sergio Japino ed io abbiamo deciso di vivere le nostre strade pur rimanendo profondamente legati”.

I due tra l’altro avevano cercato di avere dei figli, ma non sono mai arrivati. Poi il colpo finale le è stato dato dal ginecologo, che in seguito a una visita le ha detto che era ormai troppo tardi. “Il medico mi ha detto ‘Raffaella, ti devi rassegnare, il tuo fisico non ti permette più di affrontare una gravidanza’”, ha raccontato a OK Salute, “è stato come sbattere la faccia contro un muro. Come se la vita, all’improvviso, mi avesse costretta a fare un bagno di realtà”.

Sergio Japino è stato il compagno di Raffaella Carrà per moltissimi anni: i due erano inseparabili, tanto nella vita privata quanto nel lavoro. Una relazione intensa che ha fatto leva sulla similitudine caratteriale fra i due. “Raffaella e io siamo legati nell’anima”, ha detto Japino diverso tempo fa a Sorrisi, “siamo più che fratelli, abbiamo lo stesso sangue, non so come dire. Una normale storia d’amore è molto piccola rispetto a quella che viviamo noi”. 

Dopo 17 anni di relazione però, i due hanno deciso di lasciarsi. E’ stata la stessa Carrà a rivelare tutto a Novella 2000 a mezzo lettera: “Oggi sarei libera di amare chi voglio in tutta chiarezza perchè da tempo Sergio Japino ed io abbiamo deciso di vivere le nostre strade pur rimanendo profondamente legati”. I due tra l’altro avevano cercato di avere dei figli, ma non sono mai arrivati. Poi il colpo finale le è stato dato dal ginecologo, che in seguito a una visita le ha detto che era ormai troppo tardi. “Il medico mi ha detto ‘Raffaella, ti devi rassegnare, il tuo fisico non ti permette più di affrontare una gravidanza’”, ha raccontato a OK Salute, “è stato come sbattere la faccia contro un muro. Come se la vita, all’improvviso, mi avesse costretta a fare un bagno di realtà”.

Tra la Carrà e Japino c’è stato un amore forte, passionale, importante che, con il tempo, si è trasformato in affetto vero e sincero. Nonostante i due si fossero lasciati da diverso tempo decidendo di percorrere strade diverse, non si erano mai allontanati restando sempr il sostegno l’uno dell’altra. I due si conobbero alla fine degli anni Ottanta e tra i due fu subito amore. Oltre ad essersi amati, Japino e la Carrà hanno conquistato insieme tanti successi, ma perchè i due si lasciarono? In una delle tante intervista rilasciate nel corso degli ultimi anni, Raffaella, parlando del suo legame con Japino parlò di scelte diverse aggiungendo che l’amore che li aveva uniti si era trasformato in bene sincero.

Sergio Japino è stato uno dei grandi amori di Raffaella Carrà. Pur essendo molto riservata e non amando parlare della propria vita privata, nel corso di alcune interviste, come ricorda Il Messaggero, Raffaella Carrà aveva svelato i motivi che avevano portato lei e Japino a scegliere di lasciarsi. «Con Sergio c’è stato un rapporto diverso: lui è più giovane di me (dieci anni meno), capiva e amava le stesse cose mie. Del resto io da bambina volevo fare la coreografa, che è il suo mestiere. C’era un rapporto più giocoso, scherzoso, che poi è diventato amore, e poi per scelte diverse è finito. Ma siamo in ottimi rapporti perché il bene non muore mai». Japino, da parte sua, parlando del legame con la Carrà, diceva: «Raffaella e io siamo legati nell’anima. Siamo più che fratelli, abbiamo lo stesso sangue, non so come dire. Una normale storia d’amore è molto piccola rispetto a quella che viviamo noi». Un rapporto speciale, dunque, quello che la Carrà ha avuto con Japino.

Back to top button