Calcio

Serie A: le ultime e le probabili formazioni della 18a giornata

La Serie A è pronta per un nuovo turno di campionato. Stasera si aprirà la 18a giornata del torneo che presenta dei big match e delle sfide molto interessanti. Oggi alle ore 20:45 sarà ora di derby con Lazio e Roma che si affronteranno. Domenica sera invece, a San Siro, sarà Big match tra Inter e Juventus, il derby d’Italia. Il Monday Night che concluderà il programma vedrà la capolista Milan fare visita al Cagliari. Ecco il resto dei match e le probabili formazioni delle 20 compagini della massima serie.

Derby di Roma: le probabili formazioni

Una delle partite più affascinanti e sentite in tutto il mondo. Un derby che ha sempre regalato molte emozioni e grande spettacolo. Sarà il primo derby a porte chiuse, ma Lazio e Roma si scontrano per la classifica e per la città. Per la Lazio Inzaghi va verso il consueto 3-5-2 con: Reina tra i pali, Luiz Felipe, Acerbi e Radu in difesa. Lazzari e Marusic sugli esterni e i soliti Leiva, Luis Alberto e Milinkovic Savic in mezzo al campo. In attacco Caicedo è favorito per affiancare Immobile. La Roma di Fonseca, invece, risponde con il 3-4-2-1 che sarà composto così: Pau Lopez in porta, in difesa è in dubbio Smalling per via di un piccolo problema fisico. L’inglese potrebbe comunque stringere i denti e affiancare Ibanez e Mancini. Gli esterni sono Karsdorp a destra e Spinazzola a sinistra. In mediana Villar e Cristante sono in ballottaggio per giocare insieme a Veretout. In attacco spazio a Mkhitaryan e Pellegrini dietro a Dzeko.

Serie A, il programma del sabato

Sono 3 i match in programma domani per quanto riguarda la giornata di Serie A. Alle 15:00 Bologna-Verona, alle 18:00 Torino-Spezia, in serata toccherà a Sampdoria e Udinese.

Bologna-Verona: le scelte dei tecnici

Il Bologna di Mihajlovic è a caccia di punti salvezza. Contro il Verona tornerà tra i pali dopo l’infortunio Skorupski, con davanti a lui De Silvestri, Danilo, Tomiyasu e Dijks in difesa. In mediana spazio a Svanberg e Schouten. Soriano agirà nel solito ruolo di trequartista con ai suoi lati Orsolini e Barrow. Tutti dietro all’unica punta Palacio. Il Verona di Juric vuole continuare a stupire: Silvestri in porta, Gunter con Magnani e Ceccherini in difesa. I soliti Faraoni e Di Marco sulle fasce con Tameze e Ilic a centrocampo. Barak e Zaccagni dietro a Kalinic che si è sbloccato in zona gol nell’ultima giornata contro il Crotone.

Torino-Spezia: le ultime sul match salvezza

Il Torino è chiamato ad ottenere i 3 punti per via di una situazione di classifica che sta diventando insostenibile. Giampaolo sembra voler optare per il 3-5-1-1: Sirigu tra i pali, i difensori saranno Izzo, Lyanco e Bremer che nelle ultime partite stanno trovando continuità dal primo minuto. Singo agirà a destra, Rodriguez è favorito su Ansaldi per partire dall’inizio a sinistra. Lukic e Linetty sono sicuri di un posto mentre è vivo il ballottaggio tra Segre e Gojak con il primo favorito. In attacco Verdi proverà ad innescare il trascinatore e capitano Belotti. Lo Spezia di Italiano è reduce da ben 2 successi consecutivi e vuole continuare a fare punti con questo 11: Provedel tra i pali, in difesa Vignali, Terzi, Chabot e Marchizza. A centrocampo spazio alle garanzie di nome Pobega e Agoume con Estevez in vantaggio su Maggiore. In attacco ci sarà l’assenza di Nzola, con Gyasi e Farias che verranno affiancati da Piccoli.

Sampdoria-Udinese: le probabili formazioni

A completare il programma di sabato saranno Sampdoria e Udinese. Entrambe le compagini sono reduci da una sconfitta. La Sampdoria di Ranieri sarà composta con il solito 4-4-2: Audero in porta, Bereszynski a destra e Augello a sinistra con Colley e Yoshida difensori centrali. Gli esterni di centrocampo saranno il ritrovato Candreva e Damsgaard con Thorsby e Ekdal confermatissimi in mezzo. In attacco torna titolare Quagliarella con Keita. L’Udinese di Gotti risponde così: Musso tra i pali con Becao, Bonifazi e Samir in difesa. Larsen agirà sulla destra, a sinistra Zeegelaar è favorito su Molina. In mezzo torna titolare Mandragora insieme a Arslan e De Paul. Pereyra verrà spostato in avanti per pungere la difesa avversaria con Lasagna unica punta.

Serie A, le formazioni di Napoli-Fiorentina

Il match di “pranzo” della 18a giornata di Serie A vedrà contrapporsi il Napoli e la Fiorentina. Per la squadra di Gattuso in difesa c’è da registrare l’assenza di Manolas che verrà sostituito da Maksmimovic per giocare insieme a Koulibaly con Hysaj a destra e Rui a sinistra e Ospina leggermente favorito su Meret per la porta. Ruiz e Bakayoko in mediana con Zielinski trequartista e sulle fasce Lozano e Insigne. In attacco c’è il ritorno tanto atteso di Mertens che partirà dal primo minuto nel ruolo di centravanti. La Fiorentina vuole dare continuità all’ultima vittoria ottenuta contro il Cagliari: Dragowski in porta, difesa a 3 con Milenkovic, Pezzella e Igor. Caceres giocherà più avanti nel ruolo di esterno sull’out di destra con Biraghi a sinistra. Amrabat, Pulgar e Castrovilli sarà il trio di centrocampo. In attacco spazio al grande ex del match ovvero Callejon e Vlahovic.

Crotone-Benevento: le probabili formazioni

Uno scontro tra neopromosse è quello tra Crotone e Benevento in programma domenica alle ore 15:00. Il Crotone fanalino di coda cerca punti salvezza e per ottenerli Stroppa si affiderà a loro: Cordaz in porta, difesa a 3 con Djidji, Golemic e Luperto. Rispoli e Pereira sulle fasce. In mezzo al campo Zanellato è favorito su Petriccione con Vulic e Henrique sicuri di un posto. In attacco non si tocca il sorprendente Messias, più Riviere che Simy per partire titolare. Il Benevento vuole ancora di più prendere il largo rispetto alle zone calde della classifica. Inzaghi si affiderà a Montipò tra i pali con l’esperienza di Maggio e Glik in difesa. Barba affiancherà il polacco mentre Foulon agirà come terzino sinistro. Il centrocampo sarà un mix di corsa e tecnica con Improta, Ionita e Hetemaj. Insigne e Sau giocheranno alle spalle del centravanti Lapadula.

Sassuolo-Parma: le scelte di De Zerbi e D’Aversa

Il Sassuolo dopo la sorprendente eliminazione in Coppa Italia contro la Spal vuole riscattarsi in campionato contro il Parma. Ecco le scelte di De Zerbi: in porta il solito Consigli, in difesa toccherà a Muldur, Chiriches, Ferrari e Kyriakopoulos. In mediana possibile turno di riposo per Locatelli con Lopez e Magnanelli favoriti. In attacco l’unica punta sarà Caputo con Djuricic alle sue spalle e Defrel e Traoré sugli esterni. Il Parma ha un disperato bisogno di punti con D’Aversa che al suo ritorno sulla panchina ducale ha rimediato una sconfitta contro la Lazio. Il 4-3-3 sarà composto da Sepe, con Busi terzino destro e Ricci a sinistra. Pezzella e Bruno Alves sarà la coppia centrale. A centrocampo toccherà a Cyprien, Brugman e Kurtic. In attacco spazio alla velocità di Gervinho, la fisicità di Kucka con Cornelius leggermente favorito su Inglese per il ruolo di punta centrale.

Probabili formazioni: Atalanta-Genoa

Atalanta e Genoa scenderanno in campo domenica alle ore 18:00. La squadra di Gasperini vuole continuare a vincere per raggiungere le primissime posizioni della classifica. L’11 bergamasco è il consueto: Gollini, Palomino in vantaggio su Djimsiti, Toloi e Romero. I 4 calciatori a centrocampo sono i soliti e instancabili Hateboer e Gosens sulle fasce e De Roon e Freuler al centro. Pessina, un ritrovato Ilicic accompagneranno Zapata. Il Genoa sembra aver trovato la quadra giusta con l’arrivo di Ballardini e proverà a fare bene anche su un campo difficilissimo come quello dell’Atalanta. La formazione è la seguente: Perin tra i pali, Masiello, Criscito e Radovanovic che arretra nel pacchetto difensivo. Zappacosta e Czyborra dovranno agire su tutta la fascia compiendo entrambe le fasi. A centrocampo la fisicità di Behrami, la tecnica di Zajc e la geometria di Badelj. In attacco un ritrovato Destro insieme a Shomurodov.

Serie A, ecco il super big match

Domenica sera alle ore 20:45 andrà in scena l’attesissimo scontro tra Inter e Juventus, in quello che viene denominato come il derby d’Italia. Conte e Pirlo vogliono imporsi e per farlo ecco quali sono le loro scelte. Per l’Inter ci sarà quella che può definirsi la formazione tipo: Handanovic tra i pali, il trio titolare in difesa composto da Skriniar, De Vrij e Bastoni. Sugli esterni Hakimi e Young. A centrocampo il perno sarà Brozovic con ai suoi lati Barella e Vidal. In attacco la classica quanto temibile coppia formata da Martinez e Lukaku. Per la Juventus invece ci sono le assenze pesanti di Cuadrado, De Ligt, Alex Sandro e Dybala. Ecco il 4-4-2 di Pirlo: tra i pali Szczesny, Danilo a destra e Frabotta a sinistra. Al centro tornerà Chiellini dal primo minuto in campionato insieme a Bonucci. Bentancur e McKennie sono favoriti su Rabiot e Arthur. Sulle fasce la corsa e la grande forma fisica e mentale di Chiesa e la tecnica e l’inventiva di Ramsey. In attacco nessun dubbio con la coppia formata da Ronaldo e Morata.

Cagliari-Milan chiude il programma della Serie A

Il programma della 18a giornata di Serie A si concluderà lunedì sera con la partita tra Cagliari e Milan. Partendo dalla formazione di Di Francesco, il Cagliari giocherà con il 4-2-3-1. I sardi hanno bisogno di punti e proveranno a fermare la capolista con questi uomini: Cragno in porta, con Pisacane, Godin, Walukiewicz e Lykogiannis in difesa. A centrocampo ad affiancare Marin ci sarà Nainggolan tornato al Cagliari per risollevare la squadra. Zappa sarà l’esterno offensivo di destra, Joao Pedro il trequartista e Sottil a sinistra. Simeone il centravanti. In casa Milan le ultime ore sono di preoccupazione per le situazioni di Hernandez e Calhanoglu che non si sono allenati con il gruppo e se non ce la dovessero fare sono pronti Dalot e Diaz. Pioli quindi schiererà con molta probabilità Donnarumma con Calabria, Kjaer, Romagnoli e Dalot in difesa. Tonali sarà ancora titolare vista l’assenza di Bennacer con Kessie. La linea dei trequartisti vedrà Castillejo sulla destra, Hauge a sinistra e Diaz in caso di forfait di Calhanoglu. In attacco tornerà dal primo minuto in campionato Ibrahimovic.

D’ASCANIO FABIO

SEGUICI SU:

PROFILO FACEBOOK

ACCOUNT TWITTER

Back to top button