CalcioSport

Serie A: il derby è nerazzurro, cade la Juve

Gol e spettacolo in Serie A: il campionato prende ritmo e tutte le gare ci regalano più di 2 gol a 10 giornate dalla fine, l’Inter vince il derby e scavalca i cugini rossoneri in classifica, la Juve trova la prima sconfitta in campionato, mentre la lotta Champions si infiamma.

Gli anticipi

La 28esima di Serie A si apre con Cagliari-Fiorentina nel ricordo di Davide Astori, sardi impegnati nella lotta salvezza, toscani invece all’ultima chiamata per l’Europa. Prevalgono le motivazioni cagliaritane in un match spumeggiante, soprattutto nei secondi 45′: la sblocca Joao Pedro a trovare il quinto gol stagionale, la indirizza capitan Ceppitelli regalando il 2-0, infine, inutile il gol della bandiera allo scadere di Federico Chiesa per il 2-1 finale.

Pioggia di gol nel sabato di Serie A tra Sassuolo e Sampdoria in un rocambolesco 3-5 in favore dei blucerchiati che proseguono la rincorsa al sogno europeo. Defrel sblocca la gara con un bellissimo gol, il solito Quagliarella raddoppia con l’ennesima prodezza del suo meraviglioso campionato, Boga accorcia le distanze, ma Linetty prima e Praet poi tramortiscono il Sassuolo. Dopo il 2-4 di Duncan, chiudono il match le reti di Gabbiadini per la Sampdoria e di Babacar per il Sassuolo, in una gara che vede il massimo trionfo degli attacchi e della sconfitta delle difese.

PHOTO CREDITS:ANSA:it
Quagliarella, capocannoniere di Serie A e tornato in Nazionale

Sabato sull’asse Europa-salvezza per la Serie A con Spal-Roma e Torino-Bologna. Nel match delle 18 prima sconfitta per la nuova Roma di Claudio Ranieri dopo la vittoria contro l’Empoli. Al “Mazza” arrivano altri 3 punti, come nel match di andata, per la Spal, vera bestia nera del campionato della Roma. Dopo il vantaggio della formazione di Ferrara con Farès, il rigore del neo-entrato Perotti riporta il match in parità. Sempre dagli undici metri è Andrea Petagna a regalare 3 punti salvezza fondamentali alla Spal. Roma, invece, troppo incostante e momentaneamente lontana 4 punti dalla Champions league. In serata altra grande gara tra Torino e Bologna: nel primo tempo grande protagonista è Pulgar, il centrocampista cileno prima con un’ autorete porta in svantaggio i suoi, poi, dopo il gol del pareggio di Poli, sigla il rigore del vantaggio bolognese. Nel secondo tempo Orsolini timbra il 3-1, mentre Izzo nei minuti conclusivi accorcia le distanze per il 2-3 finale. Seconda vittoria consecutiva per il Bologna di Mihajlovìc ad interrompere la striscia positiva del Torino, durata per ben sette partite.

Il Sabato di Calcio

Apre il lunch match tra Genoa e Juventus il Sabato di Serie A. Al “Ferraris” di Genova, dopo ben 28 giornate, finisce l’imbattibilità di una Juve molto rimaneggiata dopo le fatiche europee e priva di Cristiano Ronaldo, a riposo e nemmeno convocato. Accade tutto nel secondo tempo, sblocca la gara il gol dell’ex Sturaro, prima del raddoppio di Goran Pandev. Grande vittoria, dunque, per il Genoa a +9 dalle zone calde della classifica, primo stop stagionale per i bianconeri, che tuttavia rimangono saldamente al comando con ben 15 punti di vantaggio sul Napoli, secondo in classifica.

TPHOTO CREDITS: Corriere dello Sport
Sturaro, tornato subito al gol contro la sua ex squadra.



Tra le gare delle 15, grande show della Lazio , che stende il Parma per 4-1, conquistando 3 punti importanti e proiettandosi a -6 dalla zona Champions league, con una gara contro l’Udinese da recuperare. Dopo il vantaggio di Marusic, si scatena Luis Alberto, autore di una splendida doppietta e dell’assist per il 4-0 di Lulic. Inutile il gol della bandiera di Sprocati (primo gol in campionato) nel secondo tempo, per un Parma mai veramente in partita contro una Lazio in grande giornata. A Bergamo, prestazione d’orgoglio del Chievo,ultimo in classifica, a bloccare l’Atalanta, una delle squadre più in forma del momento e in piena corsa per l’Europa. Decidono il gol di Meggiorini per i clivensi e di Ilicic per la formazione di casa per l’1-1 finale. Conclude, tra i match del pomeriggio, lo scontro salvezza tra Empoli e Frosinone, distanziate solamente cinque punti in classifica. Fondamentale vittoria interna per i toscani, in risposta alla vittoria bolognese. A sbloccare l’incontro è il solito Ciccio Caputo su calcio di rigore (13esimo gol in Serie A), raddoppia Pajac al primo gol alla prima presenza da titolare in campionato. Inutile il gol ciociaro di Vazania per il 2-1 finale (anche lui alla prima rete in campionato). Frosinone adesso a -8 dall’Empoli quart’ultimo in classifica, preziosa vittoria per i toscani in piena lotta salvezza a +1 sulla zona “retrocessione”.

PHOTO CREDITS: Fantagazzetta.com
Luìs Alberto, protagonista di giornata con la sua doppietta.


I posticipi

Torna a vincere il Napoli in campionato nel pirotecnico match contro l’Udinese, dopo aver superato gli ottavi di Europa league.. Al San Paolo finisce 4-2 in favore della formazione campana in una gara ricca di emozioni. Vantaggio timbrato da Younes, alla prima da titolare, poi raddoppio di Callejòn. Dopo il doppio vantaggio campano, grande reazione dell’Udinese, prima con Lasagna e successivamente con Fofana a siglare il gol del pareggio. Non termina la girandola di gol nemmeno nella ripresa con le reti di Milik e di Mertens. Grande vittoria del Napoli contro i friulani, adesso con un solo punto sopra la zona retrocessione.

Derby da Champions, dopo diversi anni, tra Milan e Inter, con in palio il terzo posto in classifica. Momenti diversi per le due squadre, con il Milan in un grande momento di forma e l’Inter reduce, invece, dall’eliminazione europea. Tuttavia, vantaggio immediato dopo soli due minuti di gioco dei nerazzurri con Vecino per un primo tempo che si conclude sull’1-0. Secondo tempo di fuoco e molto combattuto: apre l’inzuccata di De Vrij per il raddoppio interista, accorcia Bakayoko per il Milan, allunga il rigore di Lautaro Martìnez e chiude la rete della speranza di Musacchio, per un Milan che, tuttavia, esce battuto. Derby fenomenale con la grande risposta nerazzurra e annesso sorpasso in classifica.

Back to top button