Calcio

Serie A, Inter-Cagliari è al buio: un lampo di Darmian regala i tre punti ai nerazzurri

Senza copertura televisiva per i problemi riscontrati da DAZN, Inter-Cagliari è risolta da un lampo di Matteo Darmian che regala una vittoria pesantissima nell’economia scudetto ad Antonio Conte. I nerazzurri firmano l’undicesima vittoria consecutiva in campionato, mentre i sardi, attivi solo dopo lo svantaggio, restano imbrigliati al terzultimo posto in classifica e maledicono la vittoria del Torino. Situazione pesante.

Inter-Cagliari: la partita

La voglia dell’Inter di prendersi la vittoria è subito messa in chiaro dagli uomini di Antonio Conte che vogliono ricacciare a -11 i cugini del Milan vittoriosi a Parma. Al 10′ Eriksen disegna un arcobaleno meraviglioso con il destro che viene disinnescato, di pugno, da Vicario. Al 18′ Sanchez trova il goal del vantaggio ma l’arbitro annulla per posizione di fuorigioco del cileno. Al 25′ Sensi tenta di imitare il compagno di squadra danese calciando a giro, l’estremo difensore del Cagliari non ci arriva ma la sfera si perde a lato. È un assolo dell’Inter che al quattro minuti dopo sfiora nuovamente l’1-0 con Sanchez, nel vivo del gioco, ma la conclusione del sudamericano è bloccata da Vicario. I sardi si vedono al 39′: l’ex Nainggolan calcia improvvisamente dalla distanza costringendo Handanovic alla respinta. Prima del duplice fischio finale del primo tempo è Darmian ad impegnare ancora una volta Vicario.

Il secondo tempo

All’alba della ripresa è Sensi ad impensierire nuovamente il portiere dei rossoblù che respinge con i pugni il tentativo del centrocampista della Nazionale. Al 55′ entra nel vivo del match anche Lukaku che impegna di testa Vicario. L’estremo difensore dei sardi sembra essere una saracinesca invalicabile quando due minuti dopo si oppone nuovamente al vantaggio nerazzurro sul tentativo di Eriksen. Gli sforzi dei meneghini vengono ricompensati al 77′: è Darmian ad insaccare in rete, e da due passi, il cross perfetto di Hakimi. Lo svantaggio sveglia il Cagliari che al 88′ rischia di pareggiare con il colpo di testa di Joao Pedro che attraversa tutta l’area di rigore senza trovare la deviazione risolutoria. Ma la più grande delle occasioni arriva nel recupero: incornata potente di Pavoletti che viene disinnescata da campione da Handanovic. Finisce qui: undicesima vittoria di fila per l’Inter.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button